music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

day_before_us_nihil_interitDAY BEFORE US – Nihil Interit
(Rage In Eden, 2016)

Ormai da qualche tempo Philippe Blache ha aperto il suo progetto dark-ambient Day Before Us a una dimensione lirico-orchestrale che da un lato ne amplifica il respiro, dall’altro ne rende ancora le suggestioni più evocative.

Negli otto brani di “Nihil Interit” quest’ultimo profilo appare predominante, anche e soprattutto grazie alla consolidata presenza della cantante russa Natalya Romashina, a pieno titolo co-titolare di quello che è ormai diventato un duo a tutti gli effetti. I versi da lei scritti e interpretati a metà tra declamazione ieratica e canto evocativo, caratterizzano infatti fortemente l’itinerario d’ascolto del lavoro che, senza accantonare i plumbei vapori ambientali tipici di Blache, ne espande le modulazioni a tal punto da trasfigurarle nei movimenti di un’orchestra spettrale, che innalza elegie incarnate da una voce che tocca corde alte e profonde.

Pur non mancando passaggi nei quali i drone di Blache si increspano in moderati accenti distorsivi, il contenuto di “Nihil Interit” permane sostanzialmente etereo, denso di quella solennità impalpabile che si attaglia a un percorso di tenebrosa, poetica catarsi spirituale.

http://daybeforeus.tumblr.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 dicembre 2016 da in recensioni 2016 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: