music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

bjarni_gunnarsson_pathsBJARNI GUNNARSSON – Paths 
(Granny, 2016)

Cinque itinerari sonori tra interni asettici e paesaggi naturali alieni come quelli della sua Islanda: sono quelli che Bjarni Gunnarsson condensa in “Paths”, appunto, raccolta su disco di una serie di installazioni sonore realizzate tra Reykjavík, L’Aia e Parigi.

I cinque lunghi brani delineano una continua inversione di piani e ambienti, nella quale risonanze concrete, sibili e filtraggi digitali talora spigolosi si uniscono alle sature risonanze di un soundscaping sulfureo, denso, apparentemente statico.

Istantanee di stasi prolungata e particelle in incessante ricombinazione popolano così una galleria auditiva da osservare come un’installazione museale, cristallizzata nella sua superficie ma ribollente di viva materia sonora.

http://www.bjarni-gunnarsson.net/

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 18 marzo 2017 da in recensioni 2016 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: