music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

CLAUDIO DONZELLI – Frammenti
(Self Released, 2017)

Mentre di proposte di minimalismo pianistico fiorisce il sottobosco indipendente, anche italiano, il percorso creativo e di manifestazione di quella di Claudio Donzelli rappresenta un’autentica peculiarità in un contesto ormai troppo spesso animato da volontà di affermazione diffusa, non sempre supportata da adeguato spessore creativo. Del tutto alieno da simili velleità è appunto Donzelli, italiano residente a Berlino, che nella città crocevia della cultura e della musica europea degli ultimi vent’anni ha trovato la culla ideale per sviluppare una propria fisionomia espressiva, anche grazie al contatto con altri artisti ivi gravitanti.

Da tali esperienze hanno preso forma i “Frammenti” che costituiscono il suo primo lavoro, che, come da titolo, condensano spunti e sketch più o meno concisi incentrati appunto sul pianoforte. A distinguere le composizioni di Donzelli dalla pletora di produzioni analoghe in circolazione sono tuttavia due elementi in particolare: da un lato la profonda rotondità del suono dello strumento e dall’altro la varietà di registri esecutivi ad esso impressi dal suo modo di suonarlo.

Gli undici brani che formano il lavoro spaziano infatti da piani sequenza armonici intrisi di delicato romanticismo (“Ouverture”, “Foglia nel vento”) a saggi di un minimalismo per nulla fine a se stesso anche nei quattro autentici frammenti di durata inferiore ai due minuti. L’approccio istintivo e naturalmente immaginifico di Donzelli non si esaurisce tuttavia nel certosino lavoro su risonanze ed esili melodie, bensì si estende a progressioni armoniche incrementali che suggeriscono affinità con la “continuous piano music” (“Progressione geometrica”, “Senza Tregua”) e abbraccia anche tentativi di dialogo strumentale (con la chitarra di David Lemaitre in “Una poesia”).

Ne risulta un quadro vivido di istinto e ispirazione, applicato al pianoforte quale naturale mediazione espressiva di una personalità artistica che non rischia di confondersi nell’affollato ambito neoclassico ma anzi spicca per la sensibilità con la quale Donzelli riesce a sfiorare corde non solo musicali.

https://claudiodonzelli.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 27 dicembre 2017 da in recensioni 2017 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: