music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

WILLIAM RYAN FRITCH – Behind The Pale (Lost Tribe Sound, 2017) L’incredibile serie di produzioni di William Ryan Fritch si arricchisce di un nuovo tassello, che si colloca sul suo binario … Continua a leggere

20 ottobre 2017 · Lascia un commento

DAVID NEWLYN – The Rain Is Making Me Rust (A Compilation) (Self Released, 2017) Diciassette brevi frammenti, come altrettante tessere di un mosaico espressivo costruito in maniera (dis)organica, costituiscono “The … Continua a leggere

20 ottobre 2017 · Lascia un commento

PIA FRAUS – Field Ceremony (Seksond / Shelflife, 2017) Anche in tempi nei quali lo shoegaze costituiva espressione stilistica del tutto recessiva, i Pia Fraus ne hanno sempre tenuto alto … Continua a leggere

18 ottobre 2017 · Lascia un commento

CON_CETTA – Origine (Sound In Silence, 2017) È una piacevole sorpresa ritrovare Giuseppe Cordaro in un’opera solista firmata dal suo alias con_cetta, a tre anni di distanza dalla collaborazione con … Continua a leggere

17 ottobre 2017 · Lascia un commento

COLLEEN – A Flame My Love, A Frequency (Thrill Jockey, 2017)* Ogni disco di Colleen non è mai scontato, per forma e contenuto. In quindici anni di attività, l’artista francese … Continua a leggere

16 ottobre 2017 · Lascia un commento

OTTO LINDHOLM – Alter (Gizeh, 2017) Quattro lunghe pièce che si avvalgono del mastering di Lawrence English formano il secondo lavoro del contrabbassista Otto Lindholm, che fa seguito all’omonimo debutto dello … Continua a leggere

15 ottobre 2017 · Lascia un commento

ÓLAFUR ARNALDS – Eulogy For Evolution 2017 (Erased Tapes, 2017) Quando, dieci anni fa, Ólafur Arnalds si affacciava per alla produzione discografica, poteva anche essere scambiato per l’ennesimo prodotto della vivacissima … Continua a leggere

14 ottobre 2017 · Lascia un commento