music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

VELLEITIE – Scheming The Afterimage With God Herself
(Vesten / Sounds Against Humanity, 2017)

La nuova tappa delle astrazioni ambientali di Sean Kase si è condensata nell’imponente mole di stratificazioni gassose di “Scheming The Afterimage With God Herself”, quasi settanta minuti nel corso dei quali il prolifico musicista di Cleveland dispensa un corposo saggio del paradigma sonoro che da qualche anno va costruendo sotto l’alias Velleitie.

Espandendo ulteriormente, nella durata e nella consistenza, le iterazioni droniche di chitarra e violoncello del precedente “Unblurred Variants“, Kase riunisce nel lavoro otto cortometraggi, intervallati da un interludio di un paio di minuti, nelle cui decompressioni si diluisce la stessa identità della strumentazione di base impiegata. L’intero lavoro si dispiega infatti attraverso lenti movimenti, che non dissimulano discendenze dagli Stars Of The Lid, rivelando la sensibilità dell’artista statunitense nella creazione di un’ambience cameristica purissima e cullante, che pure non rinuncia ad elevazioni armoniche o di frequenze, capaci di proiettare verso incontaminati viaggi mentali.

http://velleitie.us/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: