music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

HOSHIKO YAMANE – Threads
(1631 Recordings, 2018)

Un anno dopo “A Story Of A Man”, sono ancora le corde del violino a far vibrare emozioni veicolate dalle esecuzioni rapite e visionarie di Hoshiko Yamane. Il secondo album della musicista giapponese prosegue infatti con decisione il percorso solista intrapreso con il lavoro precedente, parallelo a un progetto di danza da lei curato e alla militanza, a partire dal 2011, nei Tangerine Dream.

Entrambe le attività appaiono tutt’altro che casuali all’ascolto degli undici brani di “Threads”, nei quali Hoshiko offre intensissime interpretazioni del suo strumento, dal quale ricava armonizzazioni prolungate, idealmente complementari con aggraziati movimenti fisici e tali da disegnare una galleria di paesaggi immaginari. Pur distante dal romanticismo, l’artista giapponese riesce ad ammantare i propri brani di una leggerezza elegiaca, che non ne smentisce la natura profondamente meditativa.

http://www.hoshikoyamane.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 20 luglio 2018 da in recensioni 2018 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: