music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

ROBERT FARRUGIA – Worn
(Rohs! Records, 2020)

Come nel caso del suo ultimo lavoro “Adrift”, anche la nuova creazione di Robert Farrugia presenta, nella copertina e nella scintilla ispiratrice, riferimenti al mondo selvaggio e all’ambiente nordico. Ben diversa rispetto all’incantata contemplazione del predecessore è tuttavia la matrice concettuale alla base di “Worn”, originata dalla constatazione della finitezza degli aspetti esteriori e della stessa esistenza naturale.

Parimenti ridotta a un minimalismo veicolato anche da modalità di registrazione completamente analogiche è anche la tavolozza ambientale dell’artista maltese, che nelle sette dense tracce che formano il lavoro dispiega una galleria di risonanze vaporose, dalle frequenze invariabilmente basse. A differenza di quanto avveniva in “Adrift”, ove le stratificate texture assumevano via via luminosa consistenza armonica, “Worn” risulta frutto di un processo di progressiva digradazione del suono, culminante in iterazioni brumose, induttive pur sempre di uno stato di quiete ma dai contorni profondamente meditativi.

https://www.facebook.com/robertfarrugiaambient

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 26 gennaio 2020 da in recensioni 2019 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: