[streaming] Lissom – Scalped

Lissom is a collaborative work between French pianist & composer Julien Marchal and British songwriter Ed Tullett. Originally written remotely in their respective homes for piano and voice, it was transformed by ambient instrumentation and strings, and became less an album, more a melting-pot of beautiful songs, dark poetic lyrics and instrumental flourishes. A record…

TOMASZ BEDNARCZYK – Illustrations For Those Who (Room40, 2018) Tra i precursori della ricca scena sperimentale polacca, Tomasz Bednarczyk torna a licenziare un album a proprio nome dopo quasi un decennio e dopo la recente parentesi di New Rome. “Illustrations For Those Who” deriva da un approccio creativo che mira a indagare le potenzialità di singole…

YUKI MURATA – Piano Fantasia (Ricco, 2018) La purezza del pianoforte – anzi, di diversi pianoforti – torna al centro dell’opera solista di Yuki Murata, a margine delle sue esperienze nella composizione di musica per il cinema, oltre che nei progetti Anoice e Films. A quattro anni di distanza dal precedente “Gift“, l’artista giapponese riassume nel…

MACHINONE – Pieni (Flau, 2018) L’attitudine tutta orientale per l’equilibrio tra oggetti ed elementi di dimensione estremamente minuta trova compiuta esplicazione nel secondo album di Daizo Kato sotto l’alias Machinone. “Pieni” significa infatti “piccolo”, così come piccoli sono i ben ventuno brani che lo compongono, corrispondenti ad altrettante tessere sonore, di durata compresa tra una manciata…

JASMINE GUFFOND – Degradation Loops (Karlrecords, 2018) All’inizio del 2015, il concreto soundscape di “Yellow Bell” apriva un nuovo capitolo del percorso espressivo di Jasmine Guffond, svoltosi fino a quel momento sotto l’alter-ego folk(tronico) Jasmina Maschina. L’artista australiana torna oggi sui loop e sulle frequenze sintetiche di quel lavoro, decostruendoli pesantemente attraverso applicativi informatici. Ne è…

[streaming] The Sunbathers – The Man Who Loved Christmas

Track taken from the “Cherryade Christmas Compilation CD Volume 13“. The Sunbathers splashed onto the scene in 2012 with a cdep and 7″ on the sorely-missed Dufflecoat label, and immediately impressed us with their gentle and hushed seaside-themed tweepop in the style of the Marine Girls. The duo have mostly been silent ever since, but…

[video of the week] Richard Andrews – The Golden Fascination

Former lead singer and founder of Uniform Motion, Andrew Richards, aka Richard Andrews, is a Toulouse based songwriter who has recorded and performed live throughout Europe, working with a wide range of artists from diverse musical backgrounds. “The Golden Fascination” is the title track of his solo debut album, out February 7th 2019. In his own words:…

VV.AA. – Salaam for Yemen (Hibernate / Dronarivm, 2018)* In maniera similare a quanto realizzato tre anni fa con “Dayalu / for Nepal”, l’etichetta inglese Hibernate – stavolta in collaborazione con la russa Dronarivm – utilizza nuovamente lo strumento di una compilation musicale per sensibilizzare e al tempo stesso raccogliere fondi per una buona causa…

RUNAR BLESVIK – Blend (Fluttery, 2018) Com’è impervio il fascino della natura della sua terra, alla quale si ispira, così scaturisce da una serie di contrasti la musica di Runar Blesvik, artista norvegese al debutto su album, dopo essersi finora cimentato in composizioni per cortometraggi e documentari. I brani raccolti in “Blend” risentono appunto di un…

VV.AA. – The Corn Mother (A Year In The Country, 2018) Il “Ritual And Unearthly Fire” richiamato dal titolo del brano di Gavino Morretti che apre la nuova raccolta di A Year In The Country ne definisce anche la traccia concettuale, ancora una volta legata ai misteri e alle allegorie di un mondo rurale scomparso….

ARCA – Forces (Ici D’Ailleurs/Mind Travels, 2018) Fresco reduce da un album del suo minimalista Ensemble 0, Sylvain Chauveau rispolvera dopo otto anni Arca, progetto condiviso con Joan Cambon e orientato dapprima al post-rock e quindi a un songwriting obliquo. In “Forces” il duo orna a una formula strumentale dai pronunciati contenuti cinematici, non a…

[streaming] Hidden Land – Remind Me

Taken from Hidden Land’s debut album “Perspectives”, out January 2019 via Volkoren. Hidden Land is a California/Stockholm band formed in a Los Angeles garage in 2016 after years talking about collaborating on a musical project. “What is possibly the most striking thing about Hidden Land’s music is the conversation it achieves. Myles O’Mainnian from California…

MAXINE FUNKE – Silk (Feeding Tube, 2018) Esce parzialmente dalla raccolta dimensione di bassa fedeltà casalinga l’estro di Maxine Funke, per il suo terzo lavoro sulla lunga distanza vero e proprio. A chiudere l’anno cominciato con i trasognati scheletri di canzoni di “Home Fi” provvedono i quattordici brani raccolti in “Silk”, anch’essi dotati del dono…

RHIAN SHEEHAN – A Quiet Divide (LOOP Recordings Aot(ear)oa, 2018) L’ascolto di “A Quiet Divide” potrebbe costituire una delle risposte più esaustive all’interrogativo circa la natura “moderna” della composizione “classica”. Realizzato con un ensemble di oltre una dozzina di elementi (dalle chitarre agli archi, dall’ukulele ai synth), il lavoro si fonda infatti su romantiche suggestioni orchestrali,…

[streaming] MeDo’s Little Trap – Dreaming On A Swing

MeDo’s Little Trap is a project create in 2010 by the composer Domenico Mannelli (born in 1979). The idea was to create a container in which the italian musician could challenge himself in creating experimental pieces in complete freedom, combining electronic music, classical music, pop and rock. Thus in 2011 the Ep “Medicine Sound” that…

[video of the week] Dusken Lights – Dominoes

“Dominoes” is the first new track by Dusken Lights after their gorgeous 2016 album “In The Service Of Spring“. Dusken Lights is a rickety apparatus – comprised of wood, wire, chrome and electricity – that gives form to the compositions of Australian songwriter Paul Watling (Rabbits Wedding, Dusken Lights). Honed with his long time pals…

D. ROTHON – Nightscapes (Clay Pipe Music, 2018)* È, opportunamente, il periodo dell’anno nel quale le tenebre occupano la maggior parte del ciclo del giorno a fare sfondo ai paesaggi notturni di David Rothon. Tra le loro atmosfere statiche e i contorni sfocati si scorge una sequenza di simboli e figure appena accennate, che ridefiniscono…

VV.AA. – Eilean 92 (Eilean, 2018) Si conclude anche la quinta stagione di pubblicazioni per la francese Eilean, ormai giunta all’ultimo quarto della sua programmata “rete” di cento ideali punti sulla mappa della ricerca elettro-acustica e ambientale di questi anni. Come di consueto, alla chiusura della stagione corrisponde la quinta raccolta collettanea di brani inediti…