music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

VV.AA. – Salaam for Yemen
(Hibernate / Dronarivm, 2018)*

In maniera similare a quanto realizzato tre anni fa con “Dayalu / for Nepal”, l’etichetta inglese Hibernate – stavolta in collaborazione con la russa Dronarivm – utilizza nuovamente lo strumento di una compilation musicale per sensibilizzare e al tempo stesso raccogliere fondi per una buona causa umanitaria. Nell’occasione, i proventi della nuova raccolta andranno interamente all’organizzazione War Child, per offrire supporto ai bambini vittime del conflitto in corso da anni, nell’indifferenza generale, in Yemen.

In un momento in cui il frammentato mondo musicale appare quanto di più distante da tematiche rilevanti dal punto di vista socio-politico, il suo ruolo può essere se non altro quello di sensibilizzare gli animi e al tempo stesso offrire un contributo concreto a una causa. A questo mira “Salaam for Yemen”, imponente raccolta di ventisei tracce, tra inediti e versioni alternative, realizzate da una nutrita schiera di artisti operanti nei diversi campi dell’elettro-acustica ambientale. Con tre eccezioni (Birds Of Passage, Anne Garner e la cover dei Cars che vede tornare alla collaborazione Part Timer e Heidi Elva), si tratta di brani strumentali che suscitano in ampia misura la riflessione e un senso di empatia con la missione stessa della compilation.

Sul piano più strettamente musicale, lungo due ore di durata si può ritrovare quanto di più vario e creativo offre il panorama della ricerca sonora internazionale, spaziando dalle stille acustiche di The Green Kingdom agli incastri armonici di Isnaj Dui e Snow Palms, dalle pulsazioni oblique degli ISAN alle stratificazioni aritmiche di Giulio Aldinucci e Anthéne, fino all’austero romanticismo di Aaron Martin e Sonmi451. Vi è comunque tanto altro da scoprire e tanto cibo per l’immaginazione nella lunga teoria di tracce di “Salaam for Yemen”, tutt’altro che natalizie nell’estetica ma senz’altro animate da uno spirito di solidarietà umana, che trova ideale corrispettivo nel pacifico flusso sonoro di un eccellente catalogo di elettro-acustica ambientale.

*disco della settimana dal 24 al 30 dicembre 2018

https://www.hibernate-recs.uk/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: