ALASDAIR ROBERTS – The Songs Of My Boyhood (Drag City, 2020) Prima di diventare il cantore in grado di riportare ai giorni attuali la tradizione folk scozzese, facendola scolorare tra reinterpretazioni e brani originali Alasdair Roberts è stato protagonista della breve avventura del terzetto Appendix Out, con il quale ha realizzato tre album a cavallo…

ALASDAIR ROBERTS – The Fiery Margin (Drag City, 2019) Continua a sussistere una straordinaria continuità tra il recupero da parte di Alasdair Roberts del canzoniere della tradizione scozzese e i brani originali scaturiti dalla sua penna. Pur ascrivendosi a quest’ultima categoria, le canzoni che formano “The Fiery Margin” trasudano il medesimo lirismo e la medesima…

ALASDAIR ROBERTS, AMBLE SKUSE & DAVID MCGUINNESS – What News (Drag City, 2018) Per la sua quarta incursione nel canzoniere della tradizione scozzese, Alasdair Roberts ha scelto un approccio inedito rispetto alle precedenti. Limitandosi quasi esclusivamente al salmodiante lirismo delle sue interpretazioni, Roberts ha affidato l’arrangiamento degli otto brani di “What News” a David McGuinness, direttore…

ALASDAIR ROBERTS – Pangs (Drag City, 2017) Come pochi altri cantautori folk di questi anni Alasdair Roberts incarna la sintesi tra contemporaneità creativa e linguaggi musicali radicati in tradizioni secolari. Nella sua alternanza di collaborazioni e album pienamente solisti, di riletture di classici e brani originali, l’artista scozzese presenta nel suo nono album “Pangs” una…

rearview mirror: 2016

Buone o cattive che possano reputarsi, alle abitudini è ben difficile rinunciare; per questo, nelle ultime settimane (in qualche caso persino prima della fine dello scorso novembre!) chi segue con attenzione la musica indipendente avrà avuto modo di leggere decine e decine di classifiche volte a ricostruire, raccogliendone il meglio, l’annata appena trascorsa. Per lo…

ALASDAIR ROBERTS & JAMES GREEN – Plaint Of Lapwing (Clay Pipe Music, 2016) Per due artisti devoti alla tradizione e adusi alla collaborazione come Alasdair Roberts e James Green, già sfioratisi in occasione di un lavoro dei The Big Eyes Family Players, deve essere stato naturale cimentarsi in una nuova condivisione creativa. Eppure, le canzoni di…

ALASDAIR ROBERTS – Alasdair Roberts (Drag City, 2015) La fedele rilettura, alla luce di una modernità comunque mai invasiva, delle storie e della tradizione musicale scozzese continua a rappresentare il fulcro consolidato della formula espressiva di Alasdair Roberts, artista come pochi altri conterranei (James Yorkston, King Creosote…) radicato nella cultura della propria terra natale. Tale…

ALASDAIR ROBERTS & ROBIN ROBERTSON – Hirta Songs (Stone Tape Recordings, 2013) Hirta è la maggiore isola dell’arcipelago di St. Kilda, propaggine estrema del territorio insulare scozzese, situata a nord-ovest delle Ebridi e disabitata ormai da quasi un secolo. A questo luogo remoto, tornato allo stato di natura dopo essere stato occupato da insediamenti umano…

ALASDAIR ROBERTS & FRIENDS – A Wonder Working Stone (Drag City, 2013) Il folk, si sa, trae origine dal senso di comunità e dai rapporti umani; proprio per questo anche i suoi moderni interpreti si avvalgono spesso di band e collaboratori. È il caso di Alasdair Roberts, che per la seconda volta accredita anche a un…

THE BIG EYES FAMILY PLAYERS & FRIENDS – Folk Songs II (Static Caravan, 2012) Nel 2009 i Big Eyes Family Players di James Green incontravano James Yorkston nella rivisitazione di una serie di brani della tradizione britannica. A distanza di tre anni, il secondo episodio di “Folk Songs” rispolverate secondo sensibilità contemporanee trae le mosse…