music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

ALASDAIR ROBERTS – The Songs Of My Boyhood
(Drag City, 2020)

Prima di diventare il cantore in grado di riportare ai giorni attuali la tradizione folk scozzese, facendola scolorare tra reinterpretazioni e brani originali Alasdair Roberts è stato protagonista della breve avventura del terzetto Appendix Out, con il quale ha realizzato tre album a cavallo tra anni Novanta e Duemila, all’insegna di un songwriting compassato e dolente, ma anche della ricerca di contesti sonori atmosferici.

Con la sensibilità maturata nel corso degli ultimi vent’anni, Roberts ritorna oggi su alcune delle canzoni di quel periodo, rivelandone la non sostanziale distanza dal lirismo folk sviluppato successivamente da solista e in innumerevoli collaborazioni. Certo, le strutture armoniche e l’impianto strumentale, ridotto quasi sempre alle sole corde acustiche, sono entrambi estremamente essenziali, tanto che “The Songs Of My Boyhood” risulta ben diverso da una mera traslitterazione folk degli undici brani in esso presentati, peraltro già occasionalmente suonati dal vivo.

Le interpretazioni di Roberts riempiono solo a tratti gli spazi dilatati e l’indolenza atmosferica di inizio millennio delle loro versioni giovani, mentre più spesso sono proprio le naturali risonanze del suo picking a ricreare una dimensione di agrodolce intimismo, senz’altro amplificata dal trascorrere degli anni e dal lieve tocco dell’artista, di tutta evidenza coinvolto e persino emozionato nel rileggere, filtrate dall’occhio della maturità, le canzoni scritte da ventenne.

http://www.alasdairroberts.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: