DAVID ÅHLÉN – My Face Will Shine E.P. (Jivvär, 2020) Mai come nei quattro brani di “My Face Will Shine”, si è percepita in maniera esplicita la relazione di David Åhlén con la dimensione di misticismo che ne caratterizza la biografia parallela all’attività musicale. Per tutto il suo quarto d’ora di durata, il nuovo Ep…

rearview mirror: 2017

Per la sesta volta dall’esistenza di Music Won’t Save You, è il momento della consuetudine riepilogativa di un’annata musicale, ancora una volta aliena da pratiche compilative e di fatto aperta a quanto, realizzato nel corso dell’anno nel mare magnum della produzione discografica, potrà essere scoperto in futuro. Con ancor maggiore evidenza rispetto al recente passato,…

DAVID ÅHLÉN – 1921 – In My Veins (Compunctio, 2017)* Già lo splendido disco pubblicato a inizio anno insieme a Larus Sigurðsson e a Sara Forslund (“Poems Of Despair“) aveva posto l’accento sull’ambizione di David Åhlén di trascendere la forma del solo cantautorato evocativo e intimista per il quale si era fatto apprezzare in lavori quali…

SARA FORSLUND, LÁRUS SIGURÐSSON & DAVID ÅHLÉN – Poems Of Despair (Kaip, 2017)* Di tutte le ormai frequenti intersezioni tra musica e poesia, quella che ha presieduto alla realizzazione di “Poems Of Despair” presenta una genesi del tutto particolare, legata alla personalità di uno dei suoi protagonisti, ovvero il cantautore svedese David Åhlén che vive in…

rearview mirror: 2016

Buone o cattive che possano reputarsi, alle abitudini è ben difficile rinunciare; per questo, nelle ultime settimane (in qualche caso persino prima della fine dello scorso novembre!) chi segue con attenzione la musica indipendente avrà avuto modo di leggere decine e decine di classifiche volte a ricostruire, raccogliendone il meglio, l’annata appena trascorsa. Per lo…

DAVID ÅHLÉN – Hidden Light (Volkoren, 2016) Parlare di misticismo e di evocazioni spirituali a proposito della musica di David Åhlén non è una valutazione estetica estranea alle sue canzoni, delle quali invece tali elementi sono parti portanti, che definiscono il profilo personale prima ancora che espressivo dell’artista svedese. Non è infatti una novità per chi…

[streaming] David Åhlén – Hidden Light

It’s 2016 and the world is (still) in darkness. Big or small, the hurt is hurting everyone and this does not simply pass by David Åhlén just because he lives on a remote island in the Baltic sea. Together with his wife and five children, David is part of ‘Stenkumla parsonage’, a Monastic community and…

DAVID ÅHLÉN – Selah (Volkoren, 2015) L’evocazione della trascendenza non rappresenta un vezzo estetico per David Åhlén, bensì un dato profondamente radicato nella sua biografia personale, prima ancora che artistica. Figlio di un pastore battista e di fatto cresciuto a diretto contatto con la religione, l’artista svedese ha esordito con una raccolta di salmi arrangiati…