LIBRARY TAPES – The Quiet City (1631 Recordings, 2020) Dopo aver da poco pubblicato le solitarie “Summer Songs”, David Wenngren torna a presentare il suo duraturo progetto Library Tapes nella dimensione di condivisione creativa che lo ha caratterizzato negli ultimi anni, andando di pari passo con l’ampliamento del suo registro espressivo rispetto al minimalismo pianistico…

LIBRARY TAPES – Summer Songs (1631 Recordings, 2020) Le sette concise “Summer Songs” non costituiscono il nuovo album vero e proprio (peraltro annunciato per il mese prossimo) dell’ormai longevo progetto di David Wenngren, ma sono piuttosto altrettanti appunti sonori “stagionali”, realizzati dall’artista svedese in una solitaria sessione al pianoforte. Più che di canzoni vere e…

LIBRARY TAPES – Patterns (Repeat) (1631 Recordings, 2018) Sono trascorsi oltre dieci anni da quando David Wenngren si affacciò per la prima volta con il suo progetto Library Tapes a combinare sparse note pianistiche con una varietà di detriti sonori. Mentre quella formula è divenuta ormai tutto fuorché inedita, l’artista svedese ha intrapreso itinerari diversi,…

LIBRARY TAPES – Komorebi (1631 Recordings, 2017) Una luce smorzata come quella di inizio autunno, a grandi linee riassunta nel termine giapponese “Komorebi”, filtra tra i cinque brani dell’omonimo Ep digitale appena rilasciato da David Wenngren sotto l’abituale alias Library Tapes. I poco meno di venti minuti del lavoro vedono l’artista svedese amplificare ulteriormente gli…

[streaming] Birch And Meadow – Bring Back The Sun EP

New two tracks digital Ep by Birch And Meadow, out November 24th 2015. Birch and Meadow was formed 2012 and consists of David Wenngren and Sara Forslund. Sara comes from a singer/songwriter tradition while David have made several albums under various monikers. He’s most known for his experimental neo-classical project Library Tapes. Their first album togheter…

BIRCH AND MEADOW – Black Birds (Self Released, 2014) David Wenngren ha di recente annunciato un significativo cambio di rotta per il progetto Birch And Meadow, che lo vede affiancato alla cantautrice Sara Forslund, nel segno di una possibile enfatizzazione ritmica dell’universo denso e ipnotico palesato lo scorso anno nell’affascinante debutto “Butterflies And Graves”. Nel…

DAVID WENNGREN & JONATAN NÄSTESJÖ – Below (Soundscaping, 2013) L’instancabile spirito collaborativo di David Wenngren genera, in parallelo con le splendide intersezioni tra drone e melodia nel lavoro a nome Birch And Meadow, quattro sinfonie ambientali realizzate insieme al connazionale e amico Jonatan Nästesjö (Woodchucker). I trentacinque minuti di “Below” riportano Wenngren a un’afasia di…

BIRCH AND MEADOW – Butterflies And Graves (Time Released Sound, 2013) David Wenngren (Library Tapes) non è certo nuovo a intersezioni di linguaggi espressivi attraverso collaborazioni talora assai ambiziose; accanto a quelle di carattere più marcatamente sperimentale (quella recente con Christopher Bissonnette e Le Lendemain, insieme a Danny Norbury), l’artista svedese associa per la seconda…

LIBRARY TAPES – Sketches, Outtakes & Rarities (Self Released, 2013) A margine del lavoro a suo nome che ne suggella la transizione a forme espressive improntate in maniera decisa alla sperimentazione (“Les Revenants”), David Wenngren rende per la prima volta disponibile – per ora solo in formato digitale – una serie di brani inediti del…

DAVID WENNGREN – Les Revenants (Self Released, 2013) Dopo anni trascorsi a cesellare miniature di experimental piano music – principalmente sotto le denominazione di Library Tapes – da qualche tempo David Wenngren sta ampliando la sua sfera espressiva in particolare verso sperimentali territori di manipolazione elettronica, che adesso più che mai giustificano la scelta di…

LIBRARY TAPES – Sun Peeking Through (Auetic, 2012) Tra collaborazioni e progetti paralleli, David Wenngren mostra di voler ampliare il suo spettro compositivo rispetto a quello della sola experimental piano music. Conferma proviene dalla mezz’ora di “Sun Peeking Through”, nel corso della quale il minimalismo pianistico resta confinato a un paio di cammei solitari. Il resto…