Leaves Of Life

VV. AA. – Leaves Of Life (Borne!, 2009) Tempi duri (anche) per le compilation, a fronte all’enorme messe di pubblicazioni offerte dall’attuale panorama discografico. Si direbbe infatti che le raccolta di brani a firma di artisti diversi finiscano quasi sempre per passare in secondo piano rispetto ad album più concisi e soprattutto contrassegnati da quell’omogeneità…

Through The Devil Softly

HOPE SANDOVAL & THE WARM INVENTIONS – Through The Devil Softly (Nettwerk, 2009) Quando tutti o quasi coloro che sono stati stregati dal fascino di una delle voci più suadenti degli anni 90 si erano ormai rassegnati a sentirla comparire soltanto in collaborazioni saltuarie, la musa di Dave Roback nei Mazzy Star ritorna con un…

Wrought Iron

NANCY ELIZABETH – Wrought Iron (Leaf, 2009) Rivelatasi due anni fa con “Battle And Victory”, l’inglese Nancy Elizabeth ha trascorso molto intensamente il periodo che ha separato il suo primo lavoro sulla lunga distanza dall’atteso seguito “Wrought Iron”. In questo lasso di tempo ha collaborato con James Yorkston, sia allo spendido “When The Haar Rolls…

Marit

ANNELIES MONSERÉ – Marit (Auetic, 2009) Polistrumentista belga con alle spalle un album, diversi Ep e cd-r, Annelies Monseré tiene a battesimo col suo nuovo lavoro la prima pubblicazione ufficiale di Auetic, etichetta facente capo al sempre attivissimo David Wenngren (Library Tapes). Nei rispettivi campi artistici, punto di contatto tra i due è senz’altro la…

At The Cut

VIC CHESNUTT – At The Cut (Constellation, 2009) Esattamente a due anni di distanza da “North Star Deserter”, Vic Chesnutt è tornato in studio con gli stessi musicisti che avevano contribuito a quell’incredibile connubio tra cantautorato e post-rock, ovvero Guy Picciotto e molti degli artisti che nell’ultimo decennio hanno gravitato intorno ai collettivi Godspeed You!…

intervista: AT SWIM TWO BIRDS

Roger Quigley, musicista di lungo corso, membro dei Mongolfier Brothers e deus-ex-machina di At Swim Two Birds, ha la fama di essere un artista introverso e riflessivo, votato alla malinconia e al tagliente e a volte cinico sarcasmo. È con un po’ di timore, quindi, che ci prepariamo ad affrontare l’intervista con Roger, in una…

Honeybee Girls

SHANNON WRIGHT – Honeybee Girls (Vicious Circle, 2009) Il suo secondo album inciso per l’etichetta francese Vicious Circle prosegue fedelmente il percorso di Shannon Wright seguito all’audace collaborazione con Yann Tiersen, che costituisce il vero e proprio snodo della carriera di quella che da pasionaria dell’alt-rock al femminile si è ormai trasformata in autrice e…

The Treatment

EARLY DAY MINERS – The Treatment (Secretly Canadian, 2009) I tre anni che separano questo loro sesto album dal precedente “Offshore” sembrano aver tracciato nella storia artistica degli Early Day Miners un solco ben più profondo di quanto avrebbe potuto fare il solo trascorrere del tempo. Lo si evince da una pluralità di elementi, tanto…

Before You Left

AT SWIM TWO BIRDS – Before You Left (Vespertine & Son, 2009) Il nuovo lavoro di Roger Quigley, il terzo a nome At Swim Two Birds, giunge due anni dopo le taglienti rivisitazioni di vecchi brani dello splendido “Returning To The Scene Of The Crime…” e a ben sette dall’esordio di “Quigley’s Point”. Eppure, ritrovare…

Apocalypse Sets In

MIMES OF WINE – Apocalypse Sets In (Midfinger, 2009) Sviluppato tra l’originaria Bologna, la sua residenza parigina e la California, terra d’elezione e maturazione artistica, Mimes Of Wine è un progetto incentrato sulla figura fortemente caratterizzante di Laura Loriga, pianista e cantante già attiva da qualche anno in alcune formazioni dell’underground bolognese. All’album di debutto,…

Erotikon

THE BEAUTIFUL SCHIZOPHONIC – Erotikon (Crónica, 2009) Dopo che il precedente “Musicamorosa” ne aveva rivelato la raffinatezza delle texture ambientali, il portoghese Jorge Mantas, aka The Beautiful Schizophonic, torna con il suo secondo lavoro ufficiale sulla lunga (anzi, lunghissima) distanza, confezionando oltre un’ora di musica nella quale concede libero sfogo alle sue complesse elucubrazioni sonore,…

Found Songs

ÓLAFUR ARNALDS – Found Songs (Erased Tapes, 2009) Viene adesso rilasciato ufficialmente, dalla “solita” Erased Tapes, il frutto di un esperimento condotto qualche mese fa dal giovane compositore islandese Ólafur Arnalds, che ha cimentato la sua fertile ispirazione artistica con le potenzialità di comunicazione e interazione offerte dalla rete. Arnalds si è infatti impegnato a…

storie d’artista: AT SWIM TWO BIRDS

Diario di un killer sentimentale Nei suoi lavori solisti e in quelli con i Montgolfier Brothers, la figura di Roger Quigley si è delineata come quella di un artista introverso e riflessivo che, nelle sue canzoni, analizza sentimenti e relazioni umane, ispirato da un constante senso di disillusione e sconfitta. Alle soglie dei quarant’anni, con…

Tajga

THE MARIGOLD – Tajga (Acid Cobra, 2009) Ritornano gli abruzzesi Marigold, tra i più orgogliosi alfieri del rock indipendente italico, a due anni di distanza dall’interessante “Erotomania” e ancora sotto l’ala protettrice di Amaury Cambuzat (Ulan Bator), che adesso li produce e li ospita sulla sua nuova etichetta Acid Cobra. Al terzetto capitanato da Marco…

As Good As Gone

NUDGE – As Good As Gone (Kranky, 2009) Nonostante siano in attività dai principi del decennio, i Nudge non sono mai riusciti a conseguire un’attenzione paragonabile a quella dei progetti solisti di alcuni componenti della band, ovvero Paul Dickow (Strategy, ma già impegnato con i Fontanelle) e Honey Owens (Valet). Ci riprovano adesso con il…

In Prism

POLVO – In Prism (Merge, 2009) Ai ritorni di grandi nomi degli anni 90 si sta ormai facendo l’abitudine, tra pubblicazioni di nuovi album dopo lungo silenzio e reunion estemporanee che diventano l’occasione per riprendere percorsi da tempo interrotti. A questa seconda categoria appartiene senz’altro il caso dei Polvo, dopo che Ash Bowie e Dave…

Ashfield Avenue

ALONDRA BENTLEY – Ashfield Avenue (Absolute Beginners, 2009) Intitolato ad omaggiare la strada inglese in cui è nata, ma registrato nel profondo sud della sua Spagna, “Ashfield Avenue” è l’album che segna la piacevolissima sorpresa del debutto di Alondra Bentley, ultima arrivata in ordine di tempo ad aggiungere la sua personale tessera nel variopinto panorama…