dal vivo: WILD NOTHING / THE PAINS OF BEING PURE AT HEART

Roma, Circolo degli Artisti, 22/24 novembre 2010 Nel volgere di appena quarantott’ore, sul palco del Circolo degli Artisti di Roma si sono esibite due delle band che negli ultimi due anni hanno vivacizzato il panorama indipendente americano, attraverso un gusto pop e sonorità che attingono a piene mani dalla musica britannica degli anni 80 e…

EMILY JANE WHITE – Ode To Sentience (Talitres, 2010) Non è più una novità la classe di Emily Jane White, scoperta e inizialmente coccolata da David Tibet, cantautrice californiana che con “Ode To Sentience” giunge adesso al suo terzo album ufficiale, che per la seconda volta vede la luce attraverso una pubblicazione europea (francese, per…

ELUVIUM – Static Nocturne (Watership Sounds, 2010) Nel 2010 di Mr. Matthew Cooper, “Static Nocturne” può ben considerarsi la faccia oscura della luna, la traslitterazione afasica e acomunicativa degli ambiziosi tentativi di cantautorato ambientale racchiusi nel suo ultimo album “Similes”. In questo lavoro, pubblicato in edizione limitata sulla sua etichetta personale Watership Sounds, Cooper dà…

dal vivo: MUFFIN

Roma, Le Mura, 1° novembre 2010 Un locale piccolo ma accogliente, l’entusiastica disponibilità dei ragazzi che da pochissimo l’hanno fatto rinascere a nuova gestione, la passione di chi ha collaborato alla realizzazione della serata e quella di due fanciulle, atterrate ventiquattr’ore prima dal lontano Giappone, che, di passaggio a Roma per un breve tour italiano,…

STEREOLAB – Not Music (Duophonic/Drag City, 2010) E così Tim Gane e soci sono finalmente pervenuti alla soluzione più logica. Annunciata in sordina e con lessico trasversale – in coerenza con l’impegnato intellettualismo pop che ha caratterizzato i due decenni della loro attività – è arrivata di fatto la parola fine alla straordinaria esperienza artistica….

KLIMA – Serenades & Serinettes (Second Language, 2010) Sarebbe stato fin troppo agevole per una delle voci femminili più emozionanti ed espressive degli ultimi anni continuare a vivere all’interno del guscio sicuro dei Piano Magic e nel frattempo cimentarsi, di tanto in tanto, in opere soliste improntate a un electro-pop sognante e dalle discrete potenzialità…

M. OSTERMEIER – Chance Reconstruction (Tench, 2010) Comproprietario dell’etichetta Words On Music, il baltimorense Marc Ostermeier ha di recente intrapreso un’attività solista, dopo quella che a cavallo del passaggio di secolo lo aveva visto, tra l’altro, protagonista dell’esperienza dei post-rockers Should. Come già preannunciato dai due mini album rilasciati nel corso dell’anno (“Percolate” per Parvoart…

SHIPPING NEWS – One Less Heartless To Fear (Karate Body, 2010) Desta una certa sorpresa ritrovare gli Shipping News nel 2010, non tanto per gli ormai quasi tre lustri di attività e per l’intervallo di cinque anni dal precedente album “Flies The Fields”, quanto soprattutto dopo essere venuti a conoscenza, all’inizio di quest’anno, della grave…

AGNES OBEL – Philharmonics (PIAS, 2010) Cantautrice danese trapiantata a Berlino, Agnes Obel potrebbe apparire soltanto come l’ultima arrivata nella lunga schiera di “donne al piano” la cui espressione artistica è prevalentemente impostata sulle romantiche note di quello strumento e su ballate ariose e più o meno nostalgiche. Ebbene, l’impressione superficiale, nel caso di questa…

SHANNON WRIGHT – Secret Blood (Vicious Circle, 2010) Superato il decennio di attività artistica, coinciso con la pregevole “svolta” di “Honeybee Girls”, Shannon Wright sembra voler dare immediata continuità a quel lavoro che aveva tradotto la sua inquietudine in forma morbida e raffinata come non mai. Ad appena un anno di distanza, alle sinuose partiture…

THE CLIENTELE – Minotaur (Merge, 2010) Come ormai d’abitudine, i Clientele tornano a riempire l’intervallo tra due album in studio con un’opera più breve ma, anche stavolta, niente affatto interlocutoria. Nelle passate occasioni è avvento, infatti, che i momenti di transizione della band inglese siano stati contrassegnati da Ep e mini album che lasciavano intravedere…

THIRD EYE FOUNDATION – The Dark (Ici D’Ailleurs, 2010) Per Matt Elliott è giunto nuovamente il momento di voltare pagina e di (ri)aprire un capitolo della sua lunga esperienza artistica, dopo la duratura e magnifica parentesi dei quattro lavori pubblicati sotto il suo nome, comprendenti la trilogia di “Songs”, che aveva messo a frutto il…

ENRICO CONIGLIO – Salicornie: Topofonie Vol. 2 (Psychonavigation, 2010) Dai luoghi della memoria post-industriale di “Songs From Ruined Days” alla memoria di luoghi conservati in un cristallo musicale, Enrico Coniglio prosegue le sonorizzazioni di un ipotetico percorso in una Venezia vagheggiata o scomparsa, tanto nelle cattedrali industriali abbandonate quanto nelle cartoline romantiche e atemporali di…

storie d’artista: THE HALIFAX PIER

Smarrirsi al crepuscolo Meteora della musica indipendente americana a cavallo tra i due secoli, gli Halifax Pier sono una di quelle gemme preziose, gelosamente custodite eppure ignote ai più, a dispetto della peculiarità del loro approccio stilistico e delle sue peculiarità che, consapevolmente o meno, riecheggiano ancora in tante produzioni successive. Sono gli anni apicali…