music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

THE TALLEST MAN ON EARTH – There’s No Leaving Now
(Dead Oceans, 2012)

Ci vuole anche una certa fortuna per emergere nello sterminato universo cantautorale: lo svedese Kristian Matsson l’ha trovata in America, dove è stato apprezzato fin dall’inizio per il suo spiccato piglio dylaniano e per la scarna immediatezza delle sue canzoni.

Al terzo disco, potrebbe ironicamente dirsi che l’”uomo più alto sulla terra” sia ancora cresciuto, aggiungendo al suo songwriting dettagli e rifiniture inedite.
Il pianoforte della title track e la serafica fluidità di “Little Brother” mostrano il lato più riflessivo dell’artista svedese, che pure non disdegna ballate veloci, depotenziate però dagli eccessi elettrici dell’incerto precedente “The Wild Hunt” e anzi rianimate dalla freschezza degli esordi.

(pubblicato su Rockerilla n. 383-384, luglio-agosto 2012)


http://www.thetallestmanonearth.com/

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: