music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

DIIV – Oshin
(Captured Tracks, 2012)

DIIV (già Dive) è la creatura di Zachary Cole Smith, chitarrista dal vivo dei “colleghi” Beach Fossils.
Il loro debutto si colloca in coerenza con le abituali sonorità Captured Tracks, alternando battiti sfumati, sfocature oscure e luminosi rilanci melodici.

Impetuose cascate di feedback e tastiere liquide spostano di continuo i riferimenti dai Chameleons ai My Bloody Valentine più eterei, avvolgendo in sonorità morbide e accoglienti, dal respiro tuttavia un po’ troppo corto.
La preponderanza strumentale e la timidezza del cantato di Smith offrono infatti spesso una sensazione di prolissità ben superiore a quanto le brevi durate dei tredici brani e i quaranta minuti totali del disco lascerebbero intendere.

(pubblicato su Rockerilla n. 385, settembre 2012)


https://www.facebook.com/diivnyc

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 ottobre 2012 da in recensioni 2012 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: