music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

lullabier_fitoterapiaLULLABIER – Fitoterapia
(Oltrelanebbiailmare, 2012)

Obiettivo ambizioso, quello di Andrea Vascellari, alias Lullabier: elaborare una propria formula di evanescente slow-core acustico cantautorale utilizzando orgogliosamente la lingua italiana. L’operazione – unica nel suo genere, per quanto di conoscenza di chi scrive – giunge con “Fitoterapia” alla terza tappa nel formato album, interpretato da Vascellari nella concisione di poco più di mezz’ora per sette brani.

Asciutte come la durata delle canzoni sono anche le soluzioni sonore proposte, incentrate su arpeggi al rallentatore e occasionali gemiti di slide, contornati da esili riverberi e vaporosi field recordings, che rivelano le recenti frequentazioni ambientali dell’artista veneto.
Come da canovaccio del genere dedicato ai temi della solitudine, attraverso metafore quali il bosco, la caduta e il ciclo delle stagioni, “Fitoterapia” descrive un percorso introspettivo e umbratile, ma non per questo può dirsi improntato a una cupa negatività.

Lo dimostrano alcune sfumature dei testi che, al di là di qualche cedimento retorico, lasciano intravedere bagliori di speranza (“Finché avrò luce non mi perderò/ finché avrò pace non mi perderò”, al pari del cantato di Vascellari, quasi sempre soffuso e ieratico e impostato in maniera talmente lieve da sembrare quasi fuori posto in un simile contesto.
Tra fughe al buio e bagliori del fuoco, tra il gelo dell’inverno e la speranza della fioritura scorrono così i trentatré minuti del lavoro, frutto di una sensibilità umana e musicale senza dubbio non comune nel nostro Paese.

Proprio per questo, nonostante la palese inavvicinabilità dei riconosciuti modelli (da Kozelek a Nathan Amundson, passando per Jessica Bailiff), va se non altro applaudito il coraggio con il quale il progetto Lullabier persegue, nell’ombra e in disparte, la sua proposta ardita e solitaria.

http://www.lullabier.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: