music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

s_carey_range_of_lightS. CAREY – Range Of Light
(Jagjaguwar, 2014)

Si metta, per una volta, da parte la premessa del ruolo di Sean Carey quale batterista della band di Bon Iver. Con alle spalle un album (“All We Grow”, 2010) e un Ep (“Hoyas”, 2012), il cantautore del Winsconsin ha ormai acquisito una propria personalità artistica autonoma, della quale le nove canzoni di “Range Of Light” tendono ad amplificare le numerose sfaccettature.

Sulla falsariga di una declinazione folk atmosferica ed avvolgente, Carey innesta adesso non solo accenni elettronici e più accurati ceselli ritmici ma un complesso di ambientazioni ariose e incontaminate, che il suo esile timbro vocale guida con rapimento estatico.

Quella di Sean Carey non vuol essere musica d’impatto, ma rispettosa vibrazione naturale.

(pubblicato su Rockerilla n. 404, aprile 2014)

http://scarey.org/

Annunci

Un commento su “

  1. peppetro
    9 aprile 2014

    L’ha ribloggato su peppetrotta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 4 aprile 2014 da in recensioni 2014 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: