music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

ben_rath_love_sufferingBEN RATH – Love & Suffering
(Cathedral Transmissions, 2016)

Due lunghe pièce che declinano il classico tema dell’ambivalenza sentimentale, con i suoi picchi di esaltazione e struggimento, formano la mezz’ora di “Love & Suffering”, ultimo frutto delle prolungate modulazioni del chitarrista inglese Ben Rath.

Come già nel lavoro dello scorso anno “A Drop In The Ocean”, la matrice sonora di base è ridotta a flusso incorporeo, la cui graduale ma costante evoluzione oscilla tra luminose aperture e più cupe saturazioni. Le sospensioni aurorali del primo movimento scolorano infatti via via in una diafana coltre nebbiosa, così come le iterazioni ipnotiche che aprono la secondo fioriscono in un’aura di serena atarassia, nella quale finisce per distinguersi una filigrana di calde timbriche di incontaminata purezza ambientale.

È proprio questa l’essenza ultima di “Love & Suffering”, avvolgente viaggio a mezz’aria tra moti atmosferici e coinvolte astrazioni emozionali.

https://www.facebook.com/benrathmusic

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 9 giugno 2016 da in recensioni 2016 con tag , , , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: