music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

dario_ferrante_unoDARIO FERRANTE – Uno
(DF Records, 2016)

Un breve percorso dal classicismo all’elettronica, dalla singolarità alla pluralità espressiva: è quello di Dario Ferrante, artista toscano che in un lavoro non a caso intitolato “Uno” condensa in poco meno di venti minuti il proprio approccio “concreto” alle intersezioni delle sue armonie pianistiche con elementi “sperimentali”.

Non soli battiti o texture elettroniche popolano i sei frammenti dei quali si compone “Uno”, ma anche una serie di rumori d’ambiente, prodotti da strumenti d’uso quotidiano oltre che da software digitali; in tale microcosmo sonoro si sviluppa la declinazione neoclassica di Ferrante, non circoscritta al solo minimalismo ma anzi via via arricchita di nuovi elementi e nuove sfumature nel corso del lavoro.

Se infatti l’iniziale “Spleen” vive quasi esclusivamente su fluide armonie pianistiche e la romantica “Lontano” è avvolta dall’abbraccio cameristico del violino, le dissolvenze ambientali di “Elle” e i minuti fremiti della title track costruiscono via via quinte sonore immaginifiche, che trovano esito nell’orchestralità post-moderna definita dagli strati sintetici della conclusiva “Youth”.
Una declinazione niente affatto scontata delle intersezioni tra pianoforte ed elettronica.

https://www.facebook.com/darioferrantecomposer

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 8 ottobre 2016 da in recensioni 2016 con tag , , , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: