music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

douglas_dare_aforgerDOUGLAS DARE – Aforger
(Erased Tapes, 2016)

Sarà per la pletora di pianisti neoclassici in circolazione, ma la presentazione del secondo lavoro di Douglas Dare calca la mano sul fatto che non si tratti di un disco di pianoforte. Non solo, almeno, perché il punto di partenza di “Aforger” non è molto distante dalla fusione tra scrittura cantautorale e classicità sporcata di elettronica del debutto “Whelm” (2014).

La differenza sostanziale è nel bilanciamento tra i vari elementi espressivi dell’artista inglese, adesso molto più concentrato sulle interpretazioni e sull’atmosfera. Mentre quest’ultima si fonda su decise soluzioni elettroniche, le prime esprimono la personalità di Dare, che strizza l’occhio a trend attuali con lirismo e accenti soul.

(pubblicato su Rockerilla n. 434, ottobre 2016)


http://www.douglasdare.com/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 novembre 2016 da in recensioni 2016 con tag , , , , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: