music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

HOTEL NEON – Context
(Fluid Audio, 2017)

Reduci dal viaggio in Islanda dell’immaginifico “Remnants” (2016), i gemelli Michael e Andrew Tasselmyer hanno intrapreso nel nuovo “Context” un viaggio interiore non meno intenso e immaginifico. In quello che, stando ai titoli dei suoni nove brani, rappresenta un percorso notturno che va dalla mezzanotte all’alba gli Hotel Neon condensano una sequenza onirica fatta di esili drone e modulazioni avvolgenti, tanto rappresentative di un delicato torpore quanto animate da una spiccata impronta suggestiva.

“Some drones are thinner than others” scrivono nella presentazione del lavoro i Tasselmyer, che in effetti della pratica di iterazione manipolativa del suono mettono in mostra il profilo più impalpabile, a tratti spettrale, eppure non per questo meno efficace dal punto di vista emozionale. Dall’espansione di note e frequenze, gli Hotel Neon ricavano infatti visioni cinematiche e placidi spunti di romanticismo ambientale, che nelle comparse vocali e in quella delle texture finissime di Hakobune, presente in due dei brani, trovano l’ideale approdo di un percorso all’insegna di un’ambience notturna in bilico tra sogno e ipnotica inquietudine, che esplora i recessi più remoti dell’animo.

http://www.hotelneonmusic.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 maggio 2017 da in recensioni 2017 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: