music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

BRIANNA KELLY / SYMPATHY PAIN – Brianna Kelly / Sympathy Pain
(Whited Sepulchre, 2018)

L’ormai imprescindibile formato cassetta offre nuovi vaporosi incanti provenienti dalle lande sconfinate e solitarie delle zone interne degli Stati Uniti; sulla scia idealmente tracciata, da ultimo, da Madeline Johnston (Sister Grotto) e sulla stessa etichetta che lo scorso anno aveva ospitato ne aveva ospitato lo splendido lavoro a nome Midwife, si colloca la condivisione realizzativa che unisce le esperienze di Brianna Kelly e di Sympathy Pain, accomunate senz’altro dalla ricerca di suoni e sensazioni dai contorni volutamente indefiniti.

Brianna Kelly è una musicista di Cincinnati, già chitarrista della band Soften, che coniuga trasognate armonie vocali al rallentatore con altrettanto narcolettiche basi popolate da drone e riverberi in fedeltà medio-bassa. Nel primo lato della cassetta presenta quattro delle sue canzoni eteree, sospese a mezz’aria in un’ambience fredda e impalpabile, solcata soltanto da occasionali arpeggi dilatati, che muovono da atmosfere Twin Peaks per rivestirsi di una magia inquieta e di un intimismo meditativo dalle dirette connessioni con Grouper e Birds Of Passage.

Al connubio tra sperimentazione e melodie del primo lato, corrispondono i due lunghi strumentali che riempiono la seconda facciata della cassetta, appannaggio di Skyler Hitchcox, da Salt Lake City, già in Silver Antlers e ora affiancato dalle tastiere di Cult Leader e delle percussioni di Casey Hansen in Sympathy Pain. La proposta della band consta di una sequenza narcolettica di effetti e drone chitarristici, che sublimano riflessi shoegaze in correnti elettriche cullanti e non meno brumose rispetto a quelle che facevano da base ai brani di Brianna Kelly. Le due parti del lavoro risultano quindi pienamente complementari nell’offrire carezzevoli decompressioni e rifrazioni sonore sospese a mezz’aria, che oltre a rilevare una nuova suadente drone-writer conferma la vitalità delle produzioni in bassa fedeltà che animano i sotterranei della periferia creativa americana.

https://www.facebook.com/briannakellymusic/
https://www.facebook.com/sympathypain/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 marzo 2018 da in recensioni 2018 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: