music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

RICHARD LUKE – Glass Island
(Moderna, 2019)

Come già il lavoro dello scorso anno “Voz“, anche “Glass Island” è frutto della sinergia creativa del compositore scozzese Richard Luke con la violinista Amira Bedrush-McDonald.

Se l’album precedente era costellato di bozzetti risultanti dall’irenica interazione tra pianoforte e violoncello, il nuovo non soltanto presenta una struttura maggiormente articolata, con l’introduzione di minimali texture sintetiche, ma anche un contenuto tematico, esplicitamente legato all’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea. In dodici tracce, Luke offre una declinazione cameristica che suggerisce sensazioni di isolamento e foschi orizzonti atmosferici.

(pubblicato su Rockerilla n. 464, aprile 2019)

http://richardluke.co.uk/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25 aprile 2019 da in recensioni 2019 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: