music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

HALEIWA – Cloud Formations
(Morr Music, 2019)

Mentre a proprio nome pubblica lavori di minimalismo pianistico, Mikko Singh si diletta sotto l’alias Haleiwa con un composito linguaggio pop, che muta forma ad ogni album. In “Cloud Formations”, terzo della serie, l’artista svedese contamina le basi chitarristiche dei due predecessori con texture creative popolate da synth e ritmiche elettroniche.

Opportunamente presentato come “disco shoegaze da spiaggia”, “Cloud Formations” conferma l’ossimoro in una galleria di cartoline baleariche, che pure mantengono ben evidente l’ancoramento in un lessico pop obliquo, interpretato con trasognata leggerezza e gusto della sperimentazione, all’insegna di una curiosa solarità pop-wave.

(pubblicato su Rockerilla n. 467-468, luglio-agosto 2019)

http://www.haleiwamusic.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 26 luglio 2019 da in recensioni 2019 con tag , , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: