music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

BANISHED PILLS – Patterns Of Death
(Sounds Against Humanity, 2019)

Com’è palesato fin dal titolo e dalla presentazione resane dallo stesso artista, “Patterns Of Death” costituisce la continuazione e l’ideale altra faccia della medaglia di “Patterns Of Life“, pubblicato circa due anni. Nei sette densissimi brani del nuovo lavoro, Edoardo Cammisa è nuovamente alle prese con una traccia concettuale cupa e respingente, come già in occasione della collaborazione con Camilla Pisani in “Lithium Salt” (2018).

Per poco più di un’ora, “Patterns Of Death” attraversa infatti paesaggi sonori che corrispondono a un percorso di profonda riflessione esistenziale, che del substrato tematico prescelto sviluppano in particolare i profili di inquieta alterazione percettiva. Ponendo l’accento da un lato su sensazioni di vuoto tangibile e dall’altro su meccanismi di latenza drammatica, il lavoro plasma un microcosmo di dissonanze e di sorde frequenze emesse da impulsi magnetici e da una varietà di fonti sonore concrete.

Ne risulta un itinerario d’ascolto dai pronunciati tratti cinematici, non meno disagevole che, a suo modo, affascinante, al termine del quale non vi è alcuna poetica risalita sotto la volta celeste ma, al più, la torsione catartica di una tormentata weltanschauung.

https://www.facebook.com/banishedpills/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: