music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

XU – Embodying Formlessness
(Whitelabrecs, 2019)

In piena coerenza con l’approccio creativo per cui qualsiasi fonte sonora può costituire materia viva da plasmare, nei sei brani di “Embodying Formlessness” Nicola Fornasari estende ulteriormente l’ampiezza dei propri modulati incastri di frequenze e timbriche atmosferiche. Il lavoro prende infatti le mosse da una serie di improvvisate vibrazioni delle corde di un ukulele giocattolo, filtrate attraverso effetti per dar luogo a loop irregolari, che ne rispecchiano il carattere estemporaneo.

In particolare nella prima parte del lavoro, le emissioni delle corde pizzicate restano distinguibili, in mezzo a un microcosmo di detriti sonori sospesi in sonnolenti moti gravitazioni, mentre nella seconda si diradano fondendosi in maniera organica con decompressi echi di minute particelle sonore. In entrambi i casi, Fornasari ricava contenuti armonici da frammenti sparsi, operando una sorta di gioco di specchi la cui duplice natura trova sintesi in singolari connessioni tra vuoti e pieni, tra materia e incorporeità.

http://www.substance.it/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 26 settembre 2019 da in recensioni 2019 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: