music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

LOGAN NELSON – Lavender Echoes
(1631 Recordings, 2020)

Reduce, come tanti compositori che si affacciano al microcosmo in espansione della classica contemporanea, dall’ambiente della musica da film, Logan Nelson riassume nelle sei brevi tracce del suo mini album di debutto il condensato di un approccio al tempo stesso orchestrale ed elettronico.

“Lavender Echoes” è opera breve e fortemente immaginifica, che reca con sé manipolazioni sonore a tratti anche distorte, originate da un quartetto d’archi, allargato all’arpa e a un ulteriore violino. La concisione delle sue piéce rende esaustiva testimonianza della sensibilità dell’artista californiano per elegiache ibridazioni tra classicismo e modernità.

(pubblicato su Rockerilla n. 473, gennaio 2020)

http://logannelsonmusic.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: