music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

ANDREA LAUDANTE – Banat Banat Ban Jai
(KrysaliSound, 2020)

La formazione classica di Andrea Laudante e la sua presentazione come pianista costituiscono premessa soltanto parziale del suo primo lavoro solista sulla lunga distanza. “Banat Banat Ban Jai” non è infatti l’ennesima prova di minimalismo pianistico contornato da field recordings o effetti elettronici; nonostante la sostanziale identità degli elementi costitutivi, l’artista campano non si limita infatti a fornire una mera cornice inerte alle note stillate dal suo strumento, integrandole invece pienamente in un composito microcosmo costellato da una varietà di frammenti sonori.

Fin dal suo incipit, il lavoro delinea una vera e propria inversione di piani, presentando orizzonti di granuloso soundscaping, spesso attraversato da rumori e dissonanze post-industriali, sui quali quasi all’improvviso fioriscono sequenze armoniche mai scontate, che spaziano da esili filigrane a più vivaci turbinii di note. Il substrato meditativo che sostiene “Banat Banat Ban Jai” si coglie lungo tutti i suoi cinquanta minuti, realizzati con una minuziosa cura dei particolari, che tiene sempre desta l’attenzione, esplorando passo dopo passo intriganti paesaggi fisici e interiori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: