THAT WHICH IS NOT  The Basic Sharpness Of Emotions  (KrysaliSound, 2021) Pier Giorgio Storti (Belaqua Shua) e Nicola Fornasari (Xu) si erano trovati a collaborare nel più recente album del secondo a nome Xu(e) (“Music For Vanished People”, 2020), tuttavia la loro affinità proviene da più lontano, seppure manifestata in campi musicali diversi ma comunque…

PAWEL PRUSKI – Between (KrysaliSound, 2020) Tra i protagonisti della serie di trenta uscite di isolazionismo casalingo di Whitelabrecs, Pawel Pruski ha dapprima pubblicato per la stessa etichetta inglese un album organico (il delicato “Playground”) e adesso, nel volgere di poche settimane si presenta con un nuovo lavoro all’insegna di una fragile quiete ambientale. Incentrato…

FRANCIS M. GRI – Boke (KrysaliSound, 2020) Come numerosi artisti abituati a sperimentare col suono attraverso l’espansione e l’iterazione di singole note o frequenze, anche Francis M. Gri si cimenta con una traccia concettuale latamente “hauntologica”, nella quale persistenze sonore e labilità della memoria umana si intrecciano in un itinerario d’ascolto che fedelmente rispecchia quello…

ANDREA LAUDANTE – Banat Banat Ban Jai (KrysaliSound, 2020) La formazione classica di Andrea Laudante e la sua presentazione come pianista costituiscono premessa soltanto parziale del suo primo lavoro solista sulla lunga distanza. “Banat Banat Ban Jai” non è infatti l’ennesima prova di minimalismo pianistico contornato da field recordings o effetti elettronici; nonostante la sostanziale…

#musictosave #003

ALEX CHILLTOWN – Eulogies (Fear Of Missing Out, 2020) Alex Chilltown è un nome collettivo dietro il quale si cela, insieme ad amici e collaboratori, il londinese Josh Esaw. L’estetica sostanzialmente “diy” del suo debutto “Eulogies” coniuga una varietà di riferimenti tra Ottanta e Novanta, senza mai appiattirsi in emulazioni univoche. Un corollario di bassi…

TROPIC OF COLDNESS – Maps Of Reason (KrysaliSound, 2019) Quattro tracce di lunghezza omogenea, intorno ai dieci minuti ciascuna, si adattano alla perfezione a riempire le due facciate di un vinile, il primo prodotto dall’etichetta KrysaliSound, curata da Francis M. Gri e ormai da qualche anno affermatasi quale interessante polo d’attrazione di una ricerca elettro-acustica…

KLĀS’TĬK – Night’s Highest Noon (Krysalisound, 2018) Quasi a sfatare la convinzione che la ricerca sulla materia primigenia del suono si incentri in maniera quanto meno prevalente sulla modulazione di frequenze aritmiche e afasiche, giunge un disco per certi versi spiazzante quale “Night’s Highest Noon”. Lavorando su ossimori espressivi – speculari a quelli evidenziati dal…

FEDERICO DAL POZZO – Untitled_VNZ (KrysaliSound, 2018) Identificata dalla sigla riportata nel titolo e dalla sua stessa iconografia come una dedica alla città di Venezia, la nuova opera di Federico Dal Pozzo è tuttavia qualcosa di ben diverso da una cartolina turistica. Non soltanto per l’origine veneziana dell’artista, ma soprattutto per il suo peculiare approccio…

ØJERUM – Stilhedens Strømmen I Fuglenes Blod (KrysaliSound, 2018) La prolificità di Paw Grabowski si manifesta senza soluzione di continuità attraverso una serie di tracce rese disponibili in formato digitale attraverso la sua pagina Bandcamp, che viaggiano in parallelo rispetto alle sue altrettanto numerose pubblicazioni ufficiali su cassetta o cd-r, tutte sotto l’abituale alias øjeRum. A…

JAMES A. MCDERMID – Tonal Glints (KrysaliSound, 2018) A pochi mesi di distanza dallo zibaldone sonoro “Ghost Folk” (2017), James A. McDermid torna a dare forma alla seconda tappa di un percorso al tempo stesso creativo e interiore, che lo ha portato a confrontarsi come uomo prima ancora che come artista con l’elaborazione del lutto…

MCVX – Voyagers (KrysaliSound, 2017) Quella dello spazio è una dimensione con la quale ogni sperimentazione sonora latamente definibile come ambientale finisce in maniera inevitabile per confrontarsi, che si tratti di quello limitato di una stanza o di una sala delle quali catturare le risonanze, ovvero dell’orizzonte di ampiezza indefinita di luoghi naturali dei quali…

DR – Field Recording Meets Sound (KrysaliSound, 2017) L’itinerario creativo partito dall’accessorietà dei field recordings alla composizione musicale e proseguito nel loro protagonismo assoluto nelle forme del soundscaping ambientale trova provvisorio esito nell’inversione di piani dell’album-manifesto “Field Recording Meets Sound”. Come da titolo, il terzo lavoro dell’artista tedesco Dominic Razlaff, semplicemente identificato attraverso le sue…

FRANCIS M. GRI – Fall And Flares (KrysaliSound, 2017) Con puntuale cadenza annuale, Francis M. Gri prosegue il percorso creativo che, album dopo album, lo sta conducendo alla definizione di un avvolgente calore ambientale. Seguendo il flusso dagli spiccati contenuti emozionali del precedente “Flow”, Gri confeziona in “Fall And Flares” l’istintiva colonna sonora di un…

GALATIMOSCONI – Penombra (KrysaliSound, 2017) La fisicità esplorata da Roberto Galati e l’impalpabile paesaggismo ambientale di Federico Mosconi si combinano si combinano in un terzo genere di materia sonora, collocato anche simbolicamente in una linea indefinita e variabile di “Penombra”. Non è nemmeno necessario scorrere i titoli degli otto densi brani dei quali si compone…

GIULIO ALDINUCCI & FRANCIS M. GRI – Segmenti (KrysaliSound, 2017) Corre l’obbligo di una premessa nell’affrontare “Segmenti”, lavoro che segna il primo incontro tra Giulio Aldinucci e Francis M. Gri, senz’altro due tra gli artisti più attivi nel sempre più stimolante panorama italiano di ricerca sonora. Tale premessa corrisponde alla considerazione dell’uscita del lavoro per…

FEDERICO MOSCONI – Colonne di fumo (KrysaliSound, 2017) Poche espressioni possono offrire un’immagine di materialità al tempo stesso densa e impalpabile come quella scelta da Federico Mosconi per identificare il suo secondo lavoro, a tre anni di distanza dal debutto “Acquatinta”. Lavorando sugli elementi più introspettivi delle sue manipolazioni sonore, in “Colonne di fumo” l’artista…

ØJERUM – He Remembers There Were Gardens (KrysaliSound, 2017) L’isolazionismo creativo di Paw Grabowski, puntualmente tradotto in una significativa mole di uscite da autentico “outsider” sotto l’alias øjeRum, sta per fortuna trovando sempre più spesso canali di diffusione più ampi rispetto alle abituali autoproduzioni e ai nastri a tiratura limitata. Capita così che l’etichetta italiana…

FEDERICO DAL POZZO – Untitled_TeVeT (KrysaliSound, 2017) “Untitled_TeVeT” rappresenta il passo ulteriore nella costruzione di quell’immaginario “ghiacciato” che caratterizza tante produzioni ambientali. Non si tratta di estetica e tanto meno di isolazionismo romantico lungo l’ora di durata della traccia unica che forma il lavoro, ricavata invece dal suono concreto ricavato dal processo di congelamento di…

FRANCIS M. GRI – Flow (KrysaliSound, 2016) Non più storie e luoghi immaginari per Francis M. Gri, che dopo aver condotto lungo i suoi tre album a proprio nome, un itinerario attraverso città più o meno invisibili, nel nuovo “Flow” condensa un’emissione sonora da una dimensione estremamente intima e personale. Benché non si tratti di…