music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

STEPHEN PRINCE – The Corn Mother: Night Wraiths
(A Year In The Country, 2020)

Era pressoché inevitabile che il progetto tra musica, paesaggio, immagini e storie più o meno tradizionali di A Year In The Country sfociasse in un’iniziativa quasi più letteraria e visuale che musicale. A realizzarla a proprio nome è giustamente il curatore dell’etichetta che funge da punto di riferimento per un ampio collettivo di artisti. “The Corn Mother: Night Wraiths” è innanzitutto una novella, che si dispiega dalla fine del diciannovesimo secolo a un prossimo futuro, densa di visioni tra storia e mitologia popolare, che passa attraverso una pellicola girata quasi quarant’anni fa ma mai pubblicata, della quale l’odierno lavoro raccoglie la memoria, prima di lasciarla svanire verosimilmente per sempre.

La storia del film era già stata riesumata nella raccolta “The Corn Mother“, pubblicata dall’etichetta sul finire del 2018, e oggi funge da momento di passaggio di una più articolata narrazione nella quale realtà, allegoria e leggende popolari si confondono. I suoni di Stephen Prince ne rispecchiano il carattere surreale, alimentati da spettri antichi e moderne inquietudini, filtrate da frequenze sintetiche lentamente guizzanti, stratificazioni ed echi modulati, come immanenti nello spazio e nel tempo, senza origine definita e senza destinazione apparente che non sia quella fuggevole dell’immaginazione.

http://www.ayearinthecountry.co.uk/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: