SAM AMIDON – Sam Amidon
(Nonesuch, 2020)

Per la seconda volta (la prima nel 2014 con “Lily-O“), Sam Amidon si confronta con la tradizione folk reinterpretandone alcuni classici, filtrati attraverso la propria sensibilità di autore e orchestratore di suoni. Come denota l’omonimo titolo, vi è molto di personale nelle riletture di brani quali “Pretty Polly”, “Cuckoo” o “Sundown”, decostruiti e innestati su registri ritmico-armonici radicalmente nuovi.

La band guidata da Shahzad Ismaily e, in tre brani, i cammei vocali della moglie Beth Orton aggiungono ulteriori, vivide sfumature a versioni spesso distanti dagli originali, nelle quali traspare appieno la delicatezza interpretativa di Amidon. Non cover, ma trasfigurazioni.

(pubblicato su Rockerilla n. 483, novembre 2020)

http://samamidon.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.