ORLA WREN The Blind Deaf Stone (Time Released Sound, 2021) La personalità artistica da autentico “outsider” di Orla Wren conosce intervalli creativi irregolari e applicazioni espressive mutevoli. Dedicatosi nell’ultimo periodo all’elaborazione di “Filmscores” del tutto peculiari (messe a disposizione alla fine dello scorso anno in ben sette volumi in formato digitale), l’enigmatico artista inglese torna a…

Esperienze di definizione di una “ecologia del suono”

Esiste un modo completamente diverso di veicolare le tematiche ambientali, non attraverso messaggi espliciti, bensì deponendo il linguaggio umano per lasciar parlare, emblematicamente… lo stesso ambiente. Possono anzi individuarsi almeno tre diverse modalità attraverso le quali temi e suoni naturali negli ultimi anni sono entrati a far parte di opere di sperimentazione elettro-acustica. Il presente…

rearview mirror: 2016

Buone o cattive che possano reputarsi, alle abitudini è ben difficile rinunciare; per questo, nelle ultime settimane (in qualche caso persino prima della fine dello scorso novembre!) chi segue con attenzione la musica indipendente avrà avuto modo di leggere decine e decine di classifiche volte a ricostruire, raccogliendone il meglio, l’annata appena trascorsa. Per lo…

CYRIL SECQ / ORLA WREN – Branches (Dronarivm, 2016)* Una nuova collaborazione, dopo quella ellittica dello scorso anno con Leigh Toro in Bamboo Stilts, vede come protagonista l’enigmatico Tui, alias Orla Wren. Si tratta nell’occasione di una collaborazione a distanza, progettata da lungo tempo con Cyril Secq, chitarrista dell’ensemble francese Astrïd, per la quale la…

ORLA WREN – Moccasin Flowers (silendSEED, 2015) Non cessa di sorprendere e di mostrarsi estremamente eccentrico rispetto a quello dei tanti sperimentatori elettro-acustici il percorso personale e artistico di Orla Wren: eremita, asceta, sciamano, ricercatore e alchimista di suoni e altro ancora, Tui prosegue nella sua esplorazione sensoriale dell’ambiente naturale rifondendo in un lavoro unitario…

BAMBOO STILTS – Beneath The Bark (Eilean, 2015) Due figure artistiche a loro modo enigmatiche si incontrano sotto la nuova denominazione di Bamboo Stilts: si tratta di Orla Wren e Leigh Toro, che coronano i paralleli percorsi di sperimentazione elettro-acustica in una collaborazione intrapresa già da qualche anno e via via affinata attraverso scambi di…

ORLA WREN – Soil Steps (Oak Editions, 2014) Al prolungato isolamento che aveva preceduto il maestoso “Book Of The Folded Forest” (2013), l’enigmatico eremita della ricerca sonora Tui sta facendo seguire un periodo di grande prolificità discografica. Alle rielaborazioni del disco dello scorso anno insieme ad Aaron Martin e Katie English (“The Blizzard That Birthed…

ORLA WREN – The Blizzard That Birthed Her (Facture, 2013) Tutto è nato dalla perenne rielaborazione e stratificazione di livelli sonori che anima l’instancabile sperimentatore Tui (Orla Wren), da poco tornato sulle scene dopo lungo silenzio con il maestoso “Book Of The Folded Forest”. Come quel lavoro è stato frutto di un lavoro condiviso con…

ORLA WREN – Book Of The Folded Forest (Home Normal, 2013) Settanta minuti di musica, sette video e sei cartoline, il tutto racchiuso in una splendida confezione dai toni seppiati costituiscono l’esperienza totalizzante dell’itinerario atemporale in un bosco incantato tracciato nel terzo lavoro del misterioso asceta elettro-acustico Tui, alias Orla Wren. Nei quattro anni trascorsi…

MY HOME, SINKING – My Home, Sinking (Fluid Audio, 2013) L’ambizioso obiettivo di aprire a linguaggi inediti le proprie sculture di spazi sonori anima il nuovo progetto collaborativo di Enrico Coniglio. In My Home, Sinking, lo sperimentatore veneziano è affiancato, tra gli altri, dal violoncello di Katie English (Isnaj Dui) e dalle voci di Barbara De…