BODUF SONGS – Internal Memo (Morc, 2012) Le sei tracce di “Internal Memo” rappresentano la prima testimonianza sonora di Mat Sweet da quando ha lasciato il sud dell’Inghilterra per trasferirsi in Ohio accanto alla sua compagna Jessica Bailiff. Lo schivo musicista inglese non ha tuttavia abbandonato il solipsismo creativo e il suo inquieto songwriting, del quale…

PILLOW – From Dusk To Dawn (City Centre Offices, 2012) Sembrava ormai che lo splendido “Flowing Season” (2006) dovesse restare un episodio isolato nell’attività di Luca Di Mira, tastierista dei Giardini di Mirò. Invece, a breve distanza dalla pubblicazione dell’ultimo disco della band emiliana, “Good Luck“, ecco ricomparire l’alias Pillow, sinonimo di un’elettronica notturna e romantica….

LIBRARY TAPES – Sun Peeking Through (Auetic, 2012) Tra collaborazioni e progetti paralleli, David Wenngren mostra di voler ampliare il suo spettro compositivo rispetto a quello della sola experimental piano music. Conferma proviene dalla mezz’ora di “Sun Peeking Through”, nel corso della quale il minimalismo pianistico resta confinato a un paio di cammei solitari. Il resto…

BONNIE ‘PRINCE’ BILLY – Now Here’s My Plan (Domino, 2012) È tempo di celebrazioni per l’incontenibile Will Oldham. Non bastassero la sterminata discografia, le collaborazioni e i mutamenti di denominazione, il barbuto capostipite del cantautorato alt-country ha appena dato alle stampe la propria autobiografia artistica. A margine del libro, si colloca la riedizione di sei vecchi…

CELER & MACHINEFABRIEK – Hei/Sou (Self Released, 2012) Il terzo capitolo della collaborazione tra Rutger Zuydervelt e Will Long è un nuovo 7″ realizzato in edizione limitata di duecentocinquanta copie, oltre che in formato digitale. Con “Hei/Sou” si chiude dunque la trilogia di miniature che ha suggellato l’incontro tra due tra i più raffinati e…

BERSARIN QUARTETT – Live @ Dom, Moscow (24-02-2012) (Denovali, 2012) Vista l’estetica post-sovietica che ne caratterizzava il debutto, non poteva trovare contesto più adeguato una prova dal vivo di Bersarin Quartett, progetto di Thomas Bücker, che nella capitale russa si è presentato supportato dalla chitarra e dal basso di Patrick Brakowsky e dal batterista Benjamin…

MONOLYTH & COBALT – E.Co (Self Released, 2012) Il musicista, fotografo e performer Mathias Van Eecloo è un’artista tanto poliedrico quanto ambizioso. Dopo le cento collaborazioni delle “Clyde Parker Project Sessions”, è la volta di “E.Co”, monumentale raccolta di oltre cinquanta tracce e quattro ore di musica, realizzata a partire da piano, organo, archi e…

SEAMUS O’MUINEACHAIN – Seamus O’Muineachain (Psychonavigation, 2012) Seamus O’Muineachain è un giovane compositore proveniente dalla fervida cittadina irlandese di Galway, che già ha avuto modo di segnalarsi in patria attraverso un Ep dalla distribuzione limitata e alcune performance dal vivo in manifestazioni locali. La connazionale Psychonavigation – etichetta specializzata in proposte sperimentali e neoclassiche –…

HOSPITALITY – Hospitality (Fire, 2012) Guidati dalla cantante e autrice Amber Papini, gli Hospitality sono l’ennesima band intenta a coniugare un pop-rock dal sapore ’70-’80 con melodie accattivanti, cantate da una briosa voce femminile. A differenza dei vari Best Coast ed affini, il quartetto newyorkese non si limita al compitino garage-surf, prediligendo invece un approccio…

BE MY FRIEND IN EXILE – How Do You Love? (Somehow Recordings, 2012) Be My Friend In Exile rappresenta la dimensione di solitario esilio di Miguel Gomes, artista attualmente residente a Londra e da tempo impegnato in molteplici attività musicali. L’esordio del suo nuovo progetto personale, distribuito attraverso la sempre acuta Somehow Recordings (quella, tra…

LISTENING MIRROR – Resting In Aspic (Hibernate, 2012) Non sempre è agevole star dietro alle frequenti uscite di molti artisti ambient-drone. Per avvicinarsi alla musica del duo formato da Jeff Stonehouse e Kate Tustain può essere allora utile la pubblicazione di “Resting In Aspic”, disco che raccoglie materiale realizzato nel corso dell’ultimo biennio, accanto all’inedito…

HORSE FEATHERS – Cynic’s New Year (Kill Rock Star, 2012) La poetica di Justin Ringle trova nel quarto disco degli Horse Feathers un significativo snodo espressivo, costituito da un lato dall’equilibrio tra speranza e malinconia dei suoi testi e dall’altro dal supporto della sua fragile essenzialità da parte di una band articolata. In “Cynic’s New…

JAMES YORKSTON AND THE ATHLETES – Moving Up Country (10th Anniversary Edition) (Domino, 2012) Primo artista a ritagliarsi un proprio autonomo spazio tra quelli dell’ampio cenacolo folk del Fence Collective, James Yorkston pubblicava il suo debutto sulla lunga distanza nel 2002, assistito da una band di cinque musicisti e da qualche collaboratore estemporaneo come King Creosote….

CELER & MACHINEFABRIEK – Numa/Penarie (Self Released, 2012) Due compositori prolificissimi e avvezzi alle lunghe durate alle prese con il difficile esercizio della concisione: alla fine dello scorso anno, Will Long e Rutger Zuydervelt hanno intrapreso una collaborazione, dapprima sfociata nei due brani di “Maastunnel/Mt. Mitake” e alla quale viene adesso fornito stabile seguito in…

dal vivo: JULY SKIES

JULY SKIES Corte degli Agostiniani, Rimini, 7 luglio 2012 Davvero una serata speciale, quella che nel tranquillo centro storico riminese ha visto per protagonisti i July Skies di Antony Harding. Merito della sensibilità e della perfetta organizzazione di Assalti al Cuore, che da ormai otto anni mette in scena un festival di musica e letteratura…

STRIË – Õhtul (Time Released Sound, 2012) Violinista già collaboratrice di Greg Haines e Erik Skodvin, Iden Reinhart è al secondo disco solista sotto l’alias Strië. Le otto composizioni raccolte in “Õhtul”, generate da un collage di loop armonici e field recordings, mostrano l’attitudine della Reinhart a coniugare suggestioni cameristiche con drone sordi, affini alle…

CHRISTIAN ALATI – An Elephant Into This Building (Canebagnato, 2012) Quindici anni di attività in penombra, come ingegnere elettronico e musicista impegnato in numerosi collaborazioni (da Giuseppe Ielasi a Gatto Ciliegia Contro Il Grande Freddo), fanno di Christian Alati non esattamente un novellino nel panorama musicale italiano. Eppure, “An Elephant Into This Building” è solo…

COCK AND SWAN – Stash (Lost Tribe Sound, 2012) Dopo tre dischi incentrati in prevalenza su un’elettronica di stampo trip-hop, con “Stash” il duo di Washington Cock And Swan vira con decisione verso una più scarna formula acustica. Ne risulta un disco impressionistico, composto da miniature pop-folk sbilenche e trasognate, ottimamente rifinite da delicate soluzioni…

DUSTED – Total Dust (Polyvinyl, 2012) Brian Borcherdt è decisamente un tipo impegnato: non bastasse la partecipazione agli Holy Fuck e l’attività solista che ha prodotto quattro album di valido songwriting acustico, l’artista canadese, affiancato dal produttore Leon Taheny (Final Fantasy, Bruce Peninsula) intraprende un nuovo progetto a nome Dusted. Prima manifestazione ne è un…