music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

mikael_lind_unsettled_beingsMIKAEL LIND – Unsettled Beings
(Time Released Sound, 2013)

Una cartolina da Reykjavík raffigurante fragili infiorescenze. È quella idealmente spedita dallo svedese Mikael Lind e dagli altri artisti residenti in Islanda che hanno partecipato alla realizzazione di “Unsettled Beings”, lavoro costruito intorno a stratificazioni di violini più o meno filtrati associate ad armonie suonate su diversi pianoforti.

L’identità delle rispettive timbriche e un ampio ventaglio di variazioni di tempi e registri donano vitalità a otto brani che dall’immaginario musicale islandese hanno assorbito i tratti più sognanti e ultraterreni.

Le vaporose interpretazioni di Ryan Karazija (Low Roar) amplificano poi il contenuto suggestivo di un album intriso di rigenerante purezza nordica.

(pubblicato su Rockerilla n. 399, novembre 2013)

http://mikaellind.blogspot.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: