music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

run_river_northRUN RIVER NORTH – Run River North
(Nettwerk, 2014)

Non deve stupire più di tanto ritrovare, nel crocevia di culture e linguaggi della California, un band interamente composta da giovani d’origine asiatica dedicarsi a una rideclinazione della tradizione folk americana coerente secondo una matrice di ricca coralità vocale e strumentale ormai da tempo assurta a un ruolo di primo piano nel mondo indipendente d’oltreoceano.

Superata la curiosità di leggere nella line-up cognomi quali Hwang, Chong, etc., dell’esordio omonimo del sestetto Run River North, resta soprattutto la sostanza di una formula indie-folk orchestrata con la collaborazione di un produttore di primo piano quale Phil Elk, che applica alle undici canzoni del lavoro un approccio coerente con quello che tanti consensi ha concentrato su band quali Shins e Fleet Foxes.

Benché dotate di una grana sonora di per sé piuttosto densa e improntata a un vivace folk-rock, le canzoni della band californiana trovano nella reiterata coralità e in crescendo supportati da archi e ritmiche definite una manifestazione in grado di solleticare i palati adusi agli standard indie-folk piuttosto che quelli in cerca di soluzioni dotate di una più spiccata autonomia stilistica. È questo dato, al tempo stesso, la potenzialità e il limite del lavoro, che si muove sulla falsariga di florilegi vocali, irrobustiti da una base da classico triangolo rock (“Monsters Calling Home”, “Fight To Keep”), per puntare poi sull’effetto di uno schema in crescendo alla lunga troppo ricorrente.

Finiscono così per farsi notare le poche variazioni sul tema, riassumibili nell’accentuato ruolo degli archi su “Beetle” e nel moderato incipit di “Lying Beast”, sorta di filtro in una sommessa chiave Simon & Garfunkel di una leggerezza a tratti persino eccessiva (“Excuses”). È, dunque, un po’ come se ai sei ragazzi californiani mancasse il mordente necessario per riempire il formato prescelto di una personalità che, nelle melodie e nelle composizioni, non riesce a travalicare una superficie pur ben confezionata.

http://home.runrivernorth.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 18 Mag 2014 da in recensioni 2014 con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: