music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

scarlet_starlingsSCARLET STARLINGS – Scarlet Starlings
(Self Released, 2014)

La definizione di band progressive folk riportata sul sito degli Scarlet Starlings può forse essere fuorviante nell’approccio al loro omonimo album di debutto; molto più calzante, invece, il riferimento a Fairport Convention e Crosby, Stills & Nash, nella definizione di un approccio classico e corale al folk, amplificato dalla peculiare natura della band. Il quintetto rappresenta infatti parte di un’ampia famiglia inglese, rappresentata da fratelli e cugini, che perpetuano la genesi popolare del folk, linguaggio universale in grado di far incontrare le sensibilità iniziate alla musica da una nonna e sviluppate in maniera parallela dai componenti dela band.

Le comuni radici dei cinque musicisti trovano espressione sintetica nelle nove tracce di un esordio autenticamente fuori dal tempo, innervato dal country-folk di matrice sixties e parimenti distante dalle edulcorate declinazioni indie quanto dal rifugio in visionari vagheggiamenti arcadici. È invece una scrittura estremamente concreta quella di Sara-Mae e Mike Scott, che si alternano anche nel ruolo di voci guida di canzoni ammantate di un fascino antico che le linee ritmiche decise, dipanate in graduali crescendo (quelli sì dalle lontante sfumature progressive), e le interpretazioni vagamente teatrali della Sara-Mae dotano di un consapevole sapore vintage.

Non di solo revival si tratta, in quanto la vivace tavolozza della band mantiene le sue canzoni a distanza di sicurezza da sensazioni anacronistiche, passando con leggerezza dalla sottile psichedelica retrò dell’organo di “Death of Innocence” al vibrante folk elettrico di “Death Of Innocence”, dal crescendo di “Montauk” alla nostalgia di “Beckons”a un finale nel quale affiora l’eleganza vellutata di Sara-Mae Scott. Sono proprio i due brani conclusivi a presentare la band in vesti più essenziali e convincenti, fornendo l’impressione di un provvisorio approdo dei percorsi dei cinque componenti di Scarlet Starlings che, lavorando per sottrazione rispetto ad alcune inevitabili esuberanze strumentali, mettono in mostra una sintesi adulta di un folk che rinnova l’eredità della tradizione e rinsalda i legami familiari.

http://scarletstarlings.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 luglio 2014 da in recensioni 2014 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: