music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

driftmachine_eis_heautonDRIFTMACHINE – Eis Heauton
(Umor Rex, 2015)

Florian Zimmer (Saroos) e Andreas Gerth (Tied & Tickled Trio) proseguono nel loro percorso tra i notturni scenari metropolitani di Driftmachine. Le quattro tracce su nastro magnetico di “Eis Heauton” seguono di pochi mesi l’ultimo album vero e proprio “Nocturnes”, tuttavia non solo per tale dato possono considerarsene un’appendice, poiché sensibilmente diversi ne sono i presupposti.

Dei due elementi costitutivi di quel lavoro, i nuovi brani tralasciano sostanzialmente la matrice ritmico-sintetica e gli incastri melodici, sviluppando invece gli aspetti di spessa ambience virata in seppia attraverso l’applicazione di un processo generativo a quelli che, in coerenza con il titolo in greco antico, si atteggiano a soliloqui di synth modulari intrecciati tra loro.

Il risultato è rifuso in mezz’ora di impulsi sonori in libertà, nella quale aleggiano ologrammi ritmici e soffi spettrali, ricondotti nella conclusiva title track a latenza silente ai limiti della percezione, ideale grado zero di una ricerca sonora tanto stimolante dal punto di vista intellettuale quanto algida e, appunto, autoreferenziale nella sua manifestazione.

https://www.facebook.com/TherealDriftmachine

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 31 gennaio 2015 da in recensioni 2015 con tag , , , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: