music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

12_Inch_Vinyl_Outer_Sleeve_3_mm_SpinePEPTALK – Islet
(Home Assembly, 2015)

Cosa può venir fuori dall’incontro tra tre musicisti appassionati di pop giapponese, exotica, dubstep e sci-fi e che nei rispettivi curricula vantano collaborazioni con Yoko Ono, Xiu Xiu, Thurston Moore e Tyondai Braxton?

Difficile immaginarlo, a meno che non ci si trovi in presenza del debutto dei Peptalk, che nelle dieci tracce di “Islet” provano a condensare in maniera quanto più possibile organica le loro diverse propensioni ed esperienze, letteralmente frullandole insieme, scomponendole e riassemblandole in forme inevitabilmente mutanti.

Il filo conduttore tra la libreria elettro-acustica dell’iniziale “Panorama” e la lounge visionaria di “Bow Chaser”, tra il candore pop di “Driftwood” e i torbidi synth di “Podesta” risiede dunque tutto nell’approccio del terzetto newyorkese, artefice di un’ibridazione acustico-sintetica incentrata sull’intersezione di ritmiche e melodie di entrambe le nature, risultante in una post-modernità aliena, dallo straniante gusto cinematico.


http://peptalkmusic.bandcamp.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 21 giugno 2015 da in recensioni 2015 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: