music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

benjamin_finger_motion_reverseBENJAMIN FINGER – Motion Reverse
(Shimmering Moods, 2015)

In parallelo all’ambience cameristica del recente “Pleasurably Lost“, il norvegese Benjamin Finger esplora un altro profilo della sua poliedrica personalità di compositore e artista visuale.

Se in passato si era trattato di derive rumorose o sintetiche, nei nove brani di “Motion Reverse” è tutto un fiorire di pulsazioni ipnotiche, dalle calde sembianze dub.

Che si tratti dei semplici loop vocali dell’iniziale “Vocal Limited”, delle bordate cibernetiche di “Dubstore Light” e “Childish Tape” o delle luminose derive cosmiche di “Spacecore Dust” e “Dream Logic”, Finger interpola al suo studio su ritmi e frequenze basse una miriade di micro-suoni elettro-acustici, che forgiano un universo sci-fi in espansione.

(pubblicato su Rockerilla n. 418, giugno 2015)

https://www.facebook.com/pages/Benjamin-Finger/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: