music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

good_enough_for_grandpa_easy_listening_for_difficult_peopleGOOD ENOUGH FOR GRANDPA – Easy Listening For Difficult People E.P.
(Bad José, 2015)

David Allred si è da poco fatto scoprire, anche grazie al supporto di Peter Broderick, nelle vesti di cantore di un delicato understatement. Al pari del suo mentore, il giovane artista californiano trapiantato a Portland è artista versatile e dotato di una personalità estremamente articolata, del resto testimoniata da un retroterra di formazione di stampo essenzialmente jazz.

Sorprende dunque fino a un certo punto ritrovarlo in un progetto a duo, condiviso con l’amico Greg Eldridge, che fin dalla denominazione Good Enough For Grandpa si atteggia a divertita attività collaterale. Eppure, molto serio e invece piuttosto sorprendete è il contenuto dell’Ep digitale di poco più di venti minuti che ne segna il debutto, caratterizzato nelle stesse parole di Allred in senso sperimentale ma in realtà soprattutto mutante, ai limiti del disorientamento.

In otto brevi brani l’Ep “Easy Listening For Difficult People” (il titolo è tutto un programma) spazia dalle tentazioni ambientali dello strumentale d’apertura “Source Of The Greatest Delight” e dal seguente spoken word dalle timbriche jazzy “Hilgio Neon’s First (And Last) Kiss” a un vorticoso frullatore di stili e citazioni, spesso ai limiti del divertissiment, se non addirittura oltre: che dire, infatti, del giocoso piglio anni ’30 di “Your Idea Of Boredom” o dell’hip hop di “The Caveman Agreement”?

Tra frammenti saturi e assortite destrutturazioni sonore e vocali, scorsi della fisionomia di Allred così come finora conosciuta si colgono quasi solo nella conclusiva pièce pianistica “Emergence Song Of The Chantress Of Amun” e nella delicatezza acustica della pur obliqua ballata in punta di dita “Duck Blunders”, unico brano che avrebbe potuto trovare coerente collocazione nel suo ottimo “Midstory”. Rispetto a quel lavoro, “Easy Listening For Difficult People” rappresenta un passo laterale, divertito e divertente, che se non altro rivela una parte ulteriore della composita personalità di Allred, di tutta evidenza ben distante dai cliché del timido artista “da cameretta”.

https://goodenoughforgrandpa.bandcamp.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: