music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

jo_mango_friends_wrack_linesJO MANGO & FRIENDS – Wrack Lines E.P.
(Olive Grove, 2016)

La collaborazione rappresenta da tempo l’essenza delle manifestazioni artistiche di Jo Mango, cantautrice scozzese che, oltre ad aver pubblicato a proprio nome due album in dieci anni di attività (il più recente, l’ottimo “Murmuration”, risale al 2012), ha lavorato accanto a una lunga schiera di musicisti, tra i quali James Yorkston e Adrian Crowley. Anche la ricomparsa del suo nome su un’uscita ufficiale resta infatti legata a una condivisione espressiva, tanto che i cinque brani di “Wrack Lines” sono co-accreditati a una cerchia di “amici”, anch’essi come lei impegnati nella sensibilizzazione alla cultura dell’ambiente naturale, alla quale gli stessi proventi della vendita dell’Ep saranno interamente destinati.

Pur essendo tutti accomunati dalla sottile delicatezza folk del timbro di Jo Mango, ciascuno dei brani fa storia a sé, anche in ragione dei contributi ad essi apportati dai collaboratori di turno; così, Louis Abbott degli Admiral Fallow condivide col suo morbido crooning il vellutato dialogo della ballata pianistica d’apertura “Loneliness And Rhythm”, mentre il caldo picking di RM Hubbert dona accenti di intricato misticismo alla successiva “Sustain”. Con l’eccezione del vivace intermezzo pulsante di “Believe Me I Know” (insieme a Johnny Lynch, alias The Pictish Trail), l’Ep si attesta su soffusi timbri folk che l’artista scozzese esprime con la naturalezza di lievi tocchi armonici e interpretazioni sinuose, solitarie come quelle dell’umbratile “The Sky Exploded” o ancora condivise, come nella conclusiva “Bitter Fruit”, con Rachel Sermanni in un agrodolce intreccio di voci setose, accompagnate da scarni accordi acustici.

Benché la sua propensione alla collaborazione non abbia mancato di far incontrare Jo Mango in opere altrui negli ultimi anni, è estremamente piacevole ritrovarla in “Wrack Lines” come protagonista principale di un lavoro breve, nel quale la presenza di una cerchia di validissimi amici non fa che ampliare gli orizzonti di una voce folk poco celebrata ma dotata di classe cristallina.

http://www.facebook.com/JoMangoOfficial

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 4 febbraio 2016 da in recensioni 2016 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: