music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

eus_luminarEUS – Luminar
(Soft Recordings, 2016)

Reduce dall’ambiziosa collaborazione a distanza che ha prodotto “Different Streams”, il costaricano Jose Acuña segna una nuova tappa del personale percorso di EUS con un lavoro costituito da una sequenza di proteiformi istantanee droniche.

Benché le dodici brevi tracce del nuovo lavoro “Luminar” presentino una grana sonora estremamente densa, Acuña mostra di sapere governare con sapienza l’incandescente materia costituita da muri di distorsioni e scie di rumore sintetico attraverso snodi compositivi volti a conseguire non solo un impatto di vigorosa immediatezza ma anche modulazioni tali da sublimarne la materialità.

Lo si percepisce avanzando nella tracklist e in particolare nelle tre parti della title track, le cui ronzanti coltri distorsive si trasformano in luminose cattedrali di suono, che indirizzano le sperimentazioni di EUS piuttosto verso le affascinanti astrazioni droniche di Tim Hecker, in un flusso, appunto, differente rispetto alle abituali ibridazioni ambient-noise.

http://contradicta.net/category/eus/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 9 febbraio 2016 da in recensioni 2016 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: