music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

driftmachine_colliding_contoursDRIFTMACHINE – Colliding Contours
(Umor Rex, 2016)

Terza tappa in tre anni consecutive per il duo di Florian Zimmer (Saroos) e Andreas Gerth (Tied & Tickled Trio), ancora impegnati nell’esplorazione di sotterranee atmosfere urbane.

Un senso di spossatezza post-sbornia notturna da club e un ritrovato accento posto sulle ritmiche, come tale in controtendenza rispetto al precedente “Eis Heauton”, popolano le otto tracce di “Colliding Contours”, che appaiono appunto la risultante della combinazione molecolare tra synth modulari e iterative strutture ritmiche.

Spaziando tra cadenze dub e dinamiche ossessive, degli scenari sonori di una città immaginaria il duo tedesco offre un’interpretazione allucinata, scomposta nei suoi elementi più minuti, conseguita non attraverso la sola atmosfera, bensì attraverso una sequenza di spettrali incastri ritmici.


https://www.facebook.com/TherealDriftmachine

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 18 maggio 2016 da in recensioni 2016 con tag , , , , , , , .

Navigazione

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: