music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

chihei_hatakeyama_requiem_for_black_night_and_earth_spidersCHIHEI HATAKEYAMA – Requiem For Black Night And Earth Spiders
(White Paddy Mountain, 2016)

Minimalismo e lunga durata costituiscono, accanto al rumore ambientale, i terreni prediletti di ricerca sonora di Chihei Hatakeyama. Entrambi ricorrono, elevate al massimo della potenza, in “Requiem For Black Night And Earth Spiders”, tre tracce che insieme assommano oltre un’ora di durata create a partire da un singolo tono di chitarra elettrica, processato e manipolato fino a trasformarlo in una sinfonia di modulazioni che vi fanno assumere connotati elegiaci.

L’immaginario al quale il lavoro è funzionale trova radici antiche nella storia e nella cultura giapponese, tuttavia anche prescindendo dall’impianto concettuale posto alla base delle sue tre parti, è dato rilevarvi la delicatezza armonica ricavata da Hatakeyama nel primo movimento, che si trasforma in tremuli impulsi luminosi nel secondo. Gli oltre ventisei minuti della terza parte sono invece i più intricati, quelli nei quali la grana chitarristica affiora nella sua essenza disadorna, a tratti lievemente abrasiva, come la traduzione in suono di risalenti memorie da un sottosuolo di inospitale uniformità.

http://www.chihei.org/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: