music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

MARCUS FISCHER – Loss
(12k, 2017)

Reduce da una duplice collaborazione con Taylor Deupree (da ultimo nel recente “Lowlands”), Marcus Fischer torna alla composizione solitaria, con un lavoro che si colloca in sostanziale continuità tematica e realizzativa con il suo debutto “Monocoastal” (2010), per respiro aereo e contenuti emozionali.

Frutto di prolungata elaborazione, “Loss” palesa fin dal titolo la sua natura nostalgica, connessa al ricordo di luoghi, immagini e sensazioni, veicolate da field recordings e sonnolenti loop catturati su supporti analogici. Da tali basi hanno preso forma sette brani popolati da languori armonici e minuti detriti atmosferici, le cui placide stratificazioni restituiscono una dimensione spaziale estremamente estesa, evocativa di suggestioni contemplative al tempo stesso austere e toccanti.

Seguendo un percorso creativo non dissimile da quello recente di Deupree, Marcus Fischer ha riassunto in “Loss” panorami di empatia acustica, la cui apparente fragilità corrisponde invece a una consapevolezza espressiva in perfetto equilibrio tra ragione e istinto.

http://mapmap.ch/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 settembre 2017 da in recensioni 2017 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: