music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

HELLVETE – Droomharmonium
(Morc, 2018)

Quattro brani, due cd, cento minuti di visionarie derive costruite sull’harmonium: questo il contenuto, già suggerito dal titolo, di “Droomharmonium”, nuovo lavoro di Glen Steenkiste. La lunga durata è del resto consustanziale alle creazioni dell’artista belga, già membro di Sylvester Anfang II, che sotto l’alias Hellvete sviluppa espanse scie sonore che nell’estensione temporale trovano elemento necessario per dispiegare il proprio effetto ipnotico.

Costruite a partire da singoli impulsi organici, le quattro tracce seguono tutte un percorso incrementale, soltanto culminante in torsioni di moderata acidità. Smentendo cliché di respingente alienazione, Steenkiste riesce a gestire iterazioni minimali e sperimentale complessità di texture, amplificando le frequenze del suo strumento fino a trasfigurarle in correnti luminose che toccano apici di sorprendente leggerezza, ovviamente parametrate al formato.

Da particelle di distante psichedelia, l’artista belga ricava dunque itinerari d’ascolto non più solo autoreferenziali, bensì rivolti a catartiche immersioni analogiche.

https://www.facebook.com/pages/Hellvete/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 maggio 2018 da in recensioni 2018 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: