music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

MAX ANANYEV – Water Atlas
(Serein, 2018)

Liquido come l’elemento che vi fornisce traccia fin dal titolo, sconfinato come il percorso rivolto alla sua conoscenza complessiva, il terzo album di Max Ananyev descrive un itinerario di percezioni sospese in una materia sonora estremamente impalpabile.

Gli otto brani di “Water Atlas” appaiono una sintesi tra le eccentriche derive creative dell’artista russo, le cui miniature elettro-acustiche continuano a spaziare tra filigrane di picking e più evanescenti loop ambientali. Nella direzione di questi ultimi propende con decisione il lavoro, costellato di stille armoniche diluite in un’ambience – appunto – liquida, che non manca di offrire giocose screziature di ritmiche acustiche (“Golden Haze”, “Night Path And Snowfall”) le cui sensazioni stagionali si diluiscono in una varietà di loop e filtrate aperture cameristiche.

Essenza atmosferica, natura acustica e sensibilità compositiva convivono in “Water Atlas” in un equilibrio che trascende concetti e categorie espressive, proiettandosi in una dimensione popolata da suggestioni di puro istinto elettro-acustico.

https://www.facebook.com/amvimusic/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 15 settembre 2018 da in recensioni 2018 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: