music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

ASTRÏD – A Porthole (I)
(Gizeh, 2019)

I quattro lunghi movimenti di “A Porthole (I)” costituiscono soltanto la prima parte di un più articolato concept dedicato a storie di naufragi e flutti tempestosi. A due anni dalla collaborazione con Rachel Grimes (“Through The Sparkle“), il quartetto francese guidato dalle flessuose timbriche chitarristiche di Cyril Secq torna a dispensare saggi della propria peculiare formula cameristica.

La consueta profondità immaginifica di melodie dallo svolgimento graduale abbraccia ora una varietà di inserti strumentali, che a fiati e archi affiancano organi, cordofoni tradizionali e cori, che del tema portante del lavoro enucleano gli aspetti di riflessivo romanticismo.

(pubblicato su Rockerilla n. 465, maggio 2019)

http://astrid-music.fr/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 26 maggio 2019 da in recensioni 2019 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: